Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 17:21

#GimsSwiss: Ferrari F8 Tributo.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

Ferrari svela in anteprima la F8 Tributo, berlinetta che sostituirà la 488 Gtb lanciata nel 2015. La Rossa monterà l'otto cilindri a V più potente mai realizzato dalla Casa di Maranello, motore vincitore del riconoscimento “Best Engine of the Year” nel 2018.

Alleggerita e migliorata nell'aerodinamica, richiama elementi stilistici della F40: una tra le più celebri e acclamate supercar del Cavallino. La presentazione internazionale della F8 Tributo avverrà in occasione del Salone di Ginevra 2019 (7/17 marzo).

720 cavalli

Sotto al cofano della F8 Tributo pulsa un 3.9 litri turbocompresso capace di sprigionare 720 cavalli e 770 newtonmetri di coppia, disponibili a 3.250 giri al minuto. Il rapporto peso/potenza del propulsore sale ora a 185 cavalli per litro. Brucia lo 0-100 in 2,9 secondi e raggiunge una velocità massima stimata di 340 all'ora

L'unita è collocata in posizione centrale-posteriore, protetta dal lunotto in Lexan: resina ancor più flessibile e resistente del plexiglass. Come nella F40, la speciale copertura mostra delle feritoie realizzate per facilitare il raffreddamento del motore

Più rapida in curva

Rispetto alla 488 Gtb, la nuova sportiva di Maranello vanta un peso inferiore di 40 chilogrammi e un carico aerodinamico aumentato del 15%. Quest'ultimo elemento è stato ottenuto grazie al nuovo frontale, figlio degli studi realizzati per la progettazione 488 Pista (lanciata nel 2018 proprio a Ginevra). Il tutto si traduce in doti dinamiche migliorate. 

Tag

Ferrari  · Ferrari 488 Gtb  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

La casa del Cavallino svela il suo esemplare unico più "cattivo" riservato alla pista e basato sulla 488 GT3. Prezzi e prestazioni non ancora dichiarati

· di Edoardo Nastri

Il Salone di Ginevra numero 89 si presenta ricco di novità: 900 modelli e una quarantina di premières mondiali. Ferrari in pole position, Fca a sorpresa

· di Roberto Sposini

Motore da 720 cavalli, il più potente di sempre uscito da Maranello, accelerazione da 0 a 100 in 2 secondi e 85: la nuova "Rossa" lascia il segno