Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 12:54

Psa, utili in alto ed espansione Usa.

Paolo Odinzov ·

Psa chiude il 2018 con un utile netto da record a 2,83 miliardi di euro con un incremento del 47% rispetto al risultato dello scorso anno (1,2 miliardi) e punta sulle competenze di Opel, ex General Motors, per tornare in Usa con il marchio Peugeot nonostante le incertezze dovute alle politiche commerciali americane del presidente Donald Trump.

Ricavi aumentati del 18,9%

I ricavi del gruppo francese, del quale fanno parte oltre Peugeot e Opel (Vauxall) anche Citroen e DS, sono aumentati del 18,9% a 74,03 miliardi di euro e i proventi operativi hanno raggiunto 5,69 miliardi per un aumento del 43%. Numeri grazie ai quali verrà proposto alla prossima assemblea societaria, in programma il 2 maggio, un dividendo di 0,78 euro per il 2018, rispetto ai 0,53 euro della passata edizione.

La scommessa sul Leone

I vertici Psa prevedono per il 2019 un mercato automobilistico stabile in Europa, in calo dell'1% in America Latina e del 3% in Cina, con una crescita del 5% in Russia e scommettono soprattutto su Peugeot che, dopo aver superato gli obiettivi iniziali previsti nel piano strategico "Push to Pass" per il periodo 2016-2018, punta adesso a un margine operativo ricorrente medio superiore del 4,5% tra il 2019 e il 2021, compresa Opel Vauxhall.

116 nuovi modelli entro il 2021

L'obiettivo del gruppo è adesso aumentare le vendite al di fuori dell'Europa del 50% nei prossimi tre anni posizionando i propri marchi in nuovi mercati (Peugeot in Nord America, Citroën in India e Opel in Russia) cercando anche di migliorare le performance di DS a livello internazionale. Questo contando su una forte spinta nel settore dei veicoli commerciali e su 116 nuovi modelli entro il 2021, alcuni dei quali presentati sotto forma di prototipo ma destinati alla sicura produzione in serie, che permetteranno di far scendere l’età media della gamma a 3,5 anni.

Elettrificazione e guida autonoma

"Le sfide della transizione energetica continueranno ad essere un punto chiave per la crescita del gruppo, intenzionato ad elettrificare il 50% della gamma prodotto nel 2021 e il 100% nel 2025 con l’utilizzo dei primi veicoli a idrogeno in condizioni reali nelle flotte di clienti business", ha detto il ceo Carlo Tavares. Psa ha poi intenzione di accelerare ricerca e sviluppo nel campo della guida autonoma in modo di arrivare a proporre veicoli di livello 4 e 5 (ovvero quelli in cui non è necessario l’intervento umano) tenendo in considerazione l’equazione costo/valore di utilizzo accettato dai clienti.

Tag

Business  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Il margine operativo del gruppo francese cresce e vale l'8,7%. In Europa bene l'Italia. Il lancio di Peugeot 208 e Opel Corsa. L'uscita dal segmento A e l'elettrificazione

· di Giovanni Passi

Il gruppo francese partecipa al capitale di FengChe, azienda leader nei servizi di gestione dei veicoli di "seconda mano" nella Repubblica Popolare

 

· di Carlo Cimini

Il gruppo francese ottiene le autorizzazioni dal governo asiatico per iniziare i test dei suoi veicoli driverless. Si parte dalla metropoli Chongqing