Ultimo aggiornamento  23 maggio 2019 01:05

Moto, comanda l'India.

Carlo Cimini ·

Il mercato globale delle moto, nei primi dieci mesi del 2018, è cresciuto del 5,6%, arrivando a 62,4 milioni di unità. Le vendite sono in aumento dell'1,8% rispetto all'anno precedente.

Il mercato asiatico - tra tutti quelli analizzati - è il più competitivo, nonostante molti governi, negli ultimi anni, abbiano iniziato a introdurre normative volte ad abbassare il tasso d'inquinamento. I paesi in via di sviluppo, come India, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka, l'intera regione dell'Asean e anche del Sud America hanno soppiantato i tradizionali giganti economici, Nord America, Giappone ed Europa che hanno perso terreno.

All'India il primato

Il mercato mondiale delle moto è trainato dall'accelerazione dell’India che ha registrato 21,9 milioni di immatricolazioni (+10,3%) - più che raddoppiate nell'ultimo decennio - e per il secondo anno consecutivo si piazza davanti alla Cina. Il Paese del Dragone rimane secondo, in calo rispetto al 2017: -9,1% a 15,57 milioni di vendite. Terza l'Indonesia: 6,38 milioni di pezzi (+8,4%) e in ripresa.

Le altre

Da segnalare il Pakistan (sesto) a 1,94 milioni di unità vendute (+21,5%): dal 2015 ha raddoppiato le consegne. Dopo una profonda crisi, il Brasile risale la graduatoria (ottavo) con 957mila immatricolazioni (+17,6%) e si mette alle spalle Taiwan (nono con 762.000 unità).

I risultati sono sorprendenti. Tra i primi venti migliori mercati è presente lo Sri Lanka al sedicesimo posto, lo stesso occupato in precedenza dal Giappone. Il Perù, diciannovesimo, supera sia Francia che Italia, mentre l'Ecuador, dopo il crollo nel 2017, rientra nella top 30 davanti a Stati Uniti e Regno Unito.

Tag

Cina  · India  · Indonesia  · Mercato moto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La regione Asean registra il numero più alto di sempre di vendite per le due ruote: 14 milioni nel 2018. Indonesia prima. Vietnam il Paese più in crescita

· di Antonio Vitillo

Nel 2018 nel nostro Paese venduti 219.694 esemplari sui 1.004.063 commercializzati in Europa. Grande crescita per ciclomotori (+46%) e moto (+81,5) a batteria