Ultimo aggiornamento  19 agosto 2019 22:42

Fly Free Smart, moto elettrica in 80 versioni.

Antonio Vitillo ·

La start up californiana Fly Free ha realizzato tre “nostalgiche” moto elettriche: accomunate dalla denominazione Smart e dalla stessa combinazione di telaio, motore, batteria e sospensioni, ogni modello riprende stili in voga negli anni ‘50 e ’60.

Tris d'assi

La Smart Desert si ispira ai modelli “scrambler”, nati negli Stati Uniti per spostarsi fra i ranch, sulle strade sterrate. Ha pneumatici fuoristrada e manubrio largo, con la barra di rinforzo fra i due bracci. La Smart Classic è una sorta di “cafe racer”, modello utilizzato dai Rockers, gruppi di motociclisti londinesi famosi anche per essere in contrapposizione ai Mods, e alle loro Lambrette. Il manubrio è basso, quasi allineato alla sella monoposto, che finisce nel tipico codino in stile “racing”. La Smart Old si rifà alla scuola giapponese “Brat”, è simile alla Classic, dalla sella piatta, ma con una linea più pulita, essenziale.

Variazioni sul tema

Scegliendo fra gli accessori, e i loro colori, di ciascun modello è possibile creare 80 diverse versioni. Le luci sono a Led, le moto adottano la Smart Key e hanno una presa di ricarica Usb. Il pacco batterie al litio è rimovibile.

Sono tre le modalità di guida offerte dal motore elettrico: oltre a quella Eco - nella quale è possibile arrivare a percorrere 80 chilometri con una ricarica - vi sono la City e la Speed. L’utilizzo della doppia batteria può spingere le Fly Free Smart Motorcycles ad oltre 80 chilometri orari.

Tag

California  · Fly Free  · Smart  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Aperte le prenotazioni per la due ruote a batteria. Il motore è piazzato sul posteriore. Autonomia da 300 chilometri, costerà 25mila euro circa, più le tasse

· di Antonio Vitillo

Nel 2018 nel nostro Paese venduti 219.694 esemplari sui 1.004.063 commercializzati in Europa. Grande crescita per ciclomotori (+46%) e moto (+81,5) a batteria

· di Antonio Vitillo

Dalla Germania arriva un concept di una due ruote elettrica per mostrare le potenzialità della tecnologia, in vista di un futuro a portata di mano