Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2019 01:35

Bonus auto, ecco le prime regole.

Marina Fanara ·

Auto a prenotazione, incentivi fino a esaurimento delle risorse disponibili e detrazione fiscale per chi decide di acquistare e installare una colonnina di ricarica elettrica. Sono queste le prime regole contenute nel decreto interministeriale (ministero Economia e finanze, Infrastrutture e trasporti e Sviluppo economico) sul cosiddetto eco-bonus varato dal Governo e che entrerà in vigore il prossimo 1° marzo.

150 giorni per la targa

In particolare, per prendere possesso delle nuova auto acquistata con l'eco-sconto bisognerà aspettare 5 mesi (150 giorni per la precisione): è questo il tempo che deve intercorrere tra la prenotazione e l'immatricolazione del veicolo.

Incentivi limitati

La seconda regola è chi prima arriva, più possibilità avrà di ottenere il benefit: gli incentivi infatti non sono illimitati e verranno distribuiti fino a esaurimento delle risorse fissate dal governo. Ovvero, 60 milioni di euro dal 1° marzo al 31 dicembre 2019 e 70 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021. Per quanto riguarda moto e motorini, invece, sul piatto ci sono 10 milioni di euro spendibili in bonus, ma solo per quest'anno. 

Colonnine sul 730

Infine, chi acquista e installa una colonnina di ricarica per i veicoli elettrici avrà diritto a una detrazione fiscale, simile a quella Irpef per le ristrutturazioni edilizie, pari al 50% della spesa sostenuta fino a 3.000 euro per un impianto domestico. Lo sconto è valido sia per il singolo acquirente che per l'intero condominio.

Ricordiamo che il provvedimento, contenuto nella Manovra 2019, fissa fino a 6mila euro gli incentivi per chi acquista un'auto ecologica con rottamazione di un vecchio modello e, viceversa, stabilisce una ecotassa per chi sceglie una vettura ad alte emissioni di CO2. L'attuazione di quest'ultima norma, però, dovrebbe seguire alla lettera quanto fissato in manovra, senza alcun decreto ministeriale.

Tag

Colonnine elettriche  · Eco-bonus  · Governo  · Incentivi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Già operativi in Francia, Spagna, Regno Unito, Svezia e Belgio. Aspettando che in Italia il sistema di incentivi e tassazione delle auto nuove entri in vigore l'1 marzo

· di Edoardo Nastri

L'emendamento presentato dall'esecutivo prevede incentivi progressivi all'acquisto di auto con meno impatto ambientale e una tassa per le più inquinanti. Come funzionerà