Ultimo aggiornamento  07 luglio 2020 09:11

WiTriCity, ricarica senza fili.

Patrizia Licata ·

WiTriCity, la startup della ricarica senza fili per auto elettriche nata dai laboratori del Massachusetts Institute of Technology (Mit), ha comprato Qualcomm Halo, divisione del colosso californiano dei chip Qualcomm che studia proprio i sistemi wireless per fare il pieno agli accumulatori senza bisogno di una infrastruttura fissa.

WiTriCity è una specialista del trasferimento di energia senza fili, un sistema che potrebbe rivelarsi più pratico rispetto a quello usato attualmente per le auto a batteria, perché elimina la necessità (e i costi) della colonnina.

WiTriCity già collaborava con Halo sulla messa a punto di standard globali per la ricarica senza fili. Ora la startup del Mit si è comprata buona parte delle tecnologie e della proprietà intellettuale della divisione di Qualcomm, accentrando più di 1.500 brevetti e domande di omologazione in materia di ricarica wireless. 

Senza cavi

Il funzionamento del wireless charging si basa sui principi della risonanza magnetica dimostrati dal fisico Nikola Tesla a fine ‘800. Non occorrono il cavo e la spina: l’auto e la rete elettrica si connettono senza fili tramite bobine che entrano in risonanza e si scambiano energia. 

Un sistema “universale”

L’obiettivo di WiTriCity è razionalizzare lo sviluppo delle soluzioni tecnologiche da mettere a disposizione dei costruttori d’auto. “Portare le tecnologie di Qualcomm Halo nel portafoglio di WiTriCity semplificherà l’interoperabilità globale e permetterà di arrivare più velocemente a commercializzare le soluzioni”, ha detto il Ceo Alex Gruzen.

WiTriCity mira a offrire un sistema “universale”, ovvero indipendente dal marchio o modello di veicolo, e a preparare per un futuro in cui le flotte di auto elettriche saranno completamente automatizzate: la ricarica con la presa ha bisogno dell’intervento umano, mentre con il wireless l’auto fa da sé.

Mercato in movimento

La startup del Mit ha già diverse collaborazioni, che includono accordi per dare in licenza la sua tecnologia al costruttore giapponese Toyota e ai fornitori di componenti Mahle in Germania e Anjie Wireless in Cina. A gennaio, al Ces di Las Vegas, Honda ha dimostrato la ricarica wireless su un suo modello usando la tecnologia WiTriCity.

Nel 2018 Bmw ha introdotto il primo veicolo al mondo equipaggiato con la ricarica senza fili, l’ibrida 530e iPerformance:i clienti possono ordinare il modello con wireless charging per ricaricare nel garage di casa con il sistema della risonanza di WiTriCityin circa tre ore e mezzo.

Tag

Ti potrebbe interessare