Ultimo aggiornamento  21 maggio 2019 12:56

Mercato motocicli, Italia al top.

Antonio Vitillo ·

Alla fine del 2018, nell’Unione europea le immatricolazioni di motocicli hanno raggiunto le 1.004.063 unità, con un incremento del 9,9 % rispetto al 2017. Il dato è dell’Acem, l’Associazione Europea dei Costruttori di Motocicli.

L'Italia ha un ruolo da protagonista. Forte delle 219.694 unità vendute, il nostro Paese ha chiuso l’anno in testa alla classifica generale dei motocicli, mercato che - ricordiamo - è rappresentato da veicoli a due e tre ruote, con una cilindrata superiore a 50 centimetri cubici, e dagli elettrici. Sul podio seguono Francia (177.460 unità) e Spagna (159.946).

Calano i ciclomotori

Nel mercato ciclomotori, invece, rispetto all'anno precedente si è registrato un calo delle vendite pari al 31,5%. A livello continentale si è scesi dalle 399.420 unità del 2017 alle 273.645 del 2018. La classifica per paese vede ai primi cinque posti Francia (72.940 unità), Paesi Bassi (58.969), Germania (25.634), Belgio (21.391) e Italia (21.326).

L'elettrico vola

Un dato positivo arriva dal mercato di motorini e motocicli elettrici. In Europa queste immatricolazioni sono aumentate in modo sostanziale, passando da 27.029 unità nel 2017 a 39.701 nel 2018 (+ 46,9%).

Le moto sono cresciute dell'81,5%: dalle 4.121 unità registrate nel 2017 si è arrivati alle 7.478 del 2018. Quello dei motocicli a batteria rimane - però - un mercato ancora di nicchia, pari allo 0,75% di tutti le immatricolazioni in Europa. Le vendite dei quadricicli elettrici sono scese, -2,4%, cioè 3.242 unità totali immatricolate nel 2018.

"L'ultimo anno - ha detto Antonio Perlot, segretario generale Acem - è stato positivo per l'industria motociclistica in quasi tutta Europa, con una crescita a doppia cifra in mercati chiave come Spagna e Germania. È ormai dal 2013 che il mercato europeo delle motociclette mostra un trend generale positivo".

Tag

Acem  · Italia  · Motociclismo  · unione Eurpea  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Il Paese asiatico si conferma in testa alla classifica delle vendite di due ruote nel mondo: 21,9 milioni di immatricolazioni (+10,3%). Seguono Cina (-9,1%) e Indonesia (+8,4%)