Ultimo aggiornamento  18 marzo 2019 22:32

Il business della Formula 1.

Valerio Antonini ·

Il 17 marzo a Melbourne parte la nuova stagione di Formula 1. Il gruppo Liberty Media - che detiene i diritti del Circus dal 2016 - ha pubblicato sul suo sito internet i numeri del successo di pubblico delle gare nell'annata 2018.  

Show dal vivo e in tv

21 corse in altrettanti Paesi di cinque continenti diversi. Mai come oggi la Formula 1 ha potuto contare su un respiro internazionale con una vastissima copertura mediatica. 200 emittenti internazionali (come Sky, Fox, Cbc e Espn)  trasmettono le competizioni (prove libere e cronometrate comprese) in diretta. L’audience è cresciuta del 10% nell'ultimo anno con oltre 490 milioni di telespettatori per gara.

Cosa ancora più importante, sono in crescita anche i paganti sulle tribune: gli appassionati che si sono recati lungo i 21 circuiti della Formula 1 nel 2018 sono stati 4.1 milioni, con un aumento dell’8% e una media di 195mila a Gran Premio.

Boom social

Nel 2018 il Circus ha mobilitato online 506 milioni di fans in tutto il mondo che hanno effettuato un accesso unico. Cifra che supera quella degli appassionati di altre manifestazioni sportive molto seguite come la Premier League (il campionato di calcio inglese), l’Nfl (la lega di football americano) o la Mlb (la lega Usa di baseball). 

I followers accreditati sui social media sono 18,5 milioni Le interazioni sui post di Facebook sono cresciute del 6% rispetto al 2017, superando i 4.5 miliardi. Quelle su Twitter del 16% (463 milioni). Boom di foto e video su Instagram, attività che hanno raccolto il 94% di click in più rispetto al 2017. Il social network del momento è strumento gradito anche per i piloti, tra gli sportivi più popolari. Lewis Hamilton vanta su Instagram oltre 9 milioni di follower, Fernando Alonso 2.3, Max Verstappen 2.1, Sebastian Vettel “solo” 650mila.

Grande successo anche per il canale ufficiale YouTube, i cui video hanno totalizzato oltre 450 milioni di visualizzazioni, quasi 50 milioni di like e oltre 5 milioni di commenti. Il videogioco ufficiale della Formula 1 è entrato a far parte degli e-sports più diffusi con oltre 60mila partecipanti ogni anno e dirette televisive vendute in tutto il mondo. 40 finalisti - scelti dalle squadre vere e proprie - combattono per aggiudicarsi il titolo e un premio finale di circa 150mila euro

Scambio dati

Crescono a dismisura anche le dimensioni dei dati ricevuti e generati dalle monoposto e trasmessi via internet con i muretti delle scuderie: 16 gigabyte a vettura per ogni weekend di gara. Le auto dispongono di oltre 300 sensori e sono in grado di memorizzare fino a 70 gigabyte di contenuti per Gran Premio.

Tag

Formula 1  · Liberty Media  · Sebastian Vettel  · 

Ti potrebbe interessare

· di Umberto Zapelloni

Nuovi regolamenti, squadre rivoluzionate, piloti da (ri)scoprire. Il circus quest'anno si presenta pieno di novità interessanti. Semaforo verde in Australia il 17 marzo