Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 12:40

Mazda-Toyota, no al Nord Carolina.

Edoardo Nastri ·

Il North Carolina ha ancora a disposizione 1,6 miliardi di dollari di incentivi statali per chi volesse costruire un nuovo stabilimento di produzione automobilistica. Tutto è iniziato alla fine del 2017 quando lo Stato americano era in trattativa con Mazda-Toyota per costruire un nuovo impianto Greensboro.

La discussione non è andata a buon fine. I costruttori asiatici hanno poi scelto di realizzare il sito produttivo a Huntsville, in Alabama, nonostante incentivi statali nettamente inferiori: “solo” 700 milioni di dollari. Le motivazioni furono essenzialmente due: i buoni rapporti tra Toyota e lo Stato dell’Alabama e la vicinanza del nuovo impianto a una fabbrica di motori del costruttore giapponese (poco più di 22 chilometri).

"Non ci perdiamo d'animo" 

La nuova fabbrica di Huntsville inizierà la produzione nel 2021 e avrà due linee, una dedicata alla costruzione della Toyota Corolla e l’altra a quella di un crossover Mazda (forse quello che verrà presentato tra poche settimane al salone di Ginevra) per una capacità produttiva annua di 300mila veicoli.

In North Carolina intanto non si perdono d’animo. “Dopo la trattativa sfumata siamo ancora più affamati", ha detto Brent Christensen, ceo della Camera di commercio di Greensboro, facendo sapere che gli 1,6 miliardi di dollari d’incentivi sono ancora disponibili.  

Tag

Business  · Mazda  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Nuova generazione del suv ibrido medio-grande del costruttore giapponese. Di serie il nuovo sistema di assistenza alla guida di livello 3. Prezzo da 34.550 euro

· di Paolo Odinzov

Debutta a Los Angeles (30 novembre - 9 dicembre) la quarta generazione della compatta giapponese, caratterizzata da un design ispirato al Kai Concept di Tokyo 2017