Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2019 01:00

Land Rover, niente Range Coupé.

Luca Gaietta ·

Chi ci aveva fatto un pensierino rimarrà deluso. Parliamo della Range Rover SV Coupé, anticipata sotto forma di prototipo allo scorso Salone di Ginevra per celebrare i 70 anni del brand. Non si farà. I vertici della Casa inglese di proprietà della indiana Tata hanno smentito le voci riguardo alla possibile produzione in serie del modello.

I costi dell'elettrificazione

Motivo della scelta sarebbe l’intenzione del costruttore di concentrare risorse finanziarie e produttive sulla massiccia elettrificazione della gamma prevista nei piani di espansione del marchio. A partire dal 2020 ogni nuovo modello Jaguar Land Rover avrà delle versioni a batteria. I clienti potranno scegliere tra un’alimentazione elettrica pura, ibrida plug-in e semi ibrida, oltre a dei propulsori termici tradizionali con consumi ed emissioni ridotti al minimo.

Tagli e Brexit

A scatenare dubbi sulla realizzazione della vettura, che avrebbe dovuto essere prodotta in serie limitata a 999 esemplari, potrebbe poi essere stato anche il recente taglio dei costi di 2,5 miliardi di sterline (2,8 miliardi di euro) annunciato da Jaguar Land Rover, volto a ridurre la dimensione della forza lavoro a livello globale di circa 4.500 dipendenti, oltre ai rischi economici di una Brexit senza accordo.

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

La seconda generazione in vendita dalla prossima primavera dopo un lungo parto: tutto nuova, rispetta il suo design originale e ha anche un sistema mild hybrid. Plug-in nel 2021

· di Colin Frisell

Il marchio di proprietà Tata chiuderà gli impianti inglesi per due settimane (anziché una) ad aprile per fronteggiare i disagi dovuti all'uscita del Paese dall'Unione europea

· di Paolo Odinzov

La seconda generazione del suv inglese è ancora più tecnologica. In vendita da marzo 2019 con prezzi a partire da 44.500 euro, anche in versione elettrificata