Ultimo aggiornamento  16 febbraio 2019 18:07

Auto e pubblicità, sfida continua.

Edoardo Nastri ·

La sfida tra costruttori automobilistici si combatte anche a colpi di inserti e spot pubblicitari. Negli Stati Uniti l'evento che più di ogni altro attira l'attenzione è il Super Bowl, la finale della lega professionistica statunitense di football americano. Le cifre investite per comprare uno spazio pubblicitario durante questa manifestazione sono da capogiro: uno spot di 30 secondi ha un costo medio di 5 milioni di dollari. Il ritorno d’immagine è forte dato che incollati agli schermi ci sono più di 110 milioni di persone solo sul suolo americano e circa un miliardo nel mondo.

D'altronde è sempre viva l’esigenza di realizzare pubblicità creative e intelligenti in grado di attirare l’attenzione di un pubblico vasto e diversificato e gli eventi sportivi sono l’ideale per reclamizzare un marchio o una vettura specifica.

Le più significative

Le pubblicità in tema automobilistico sono costruite seguendo tre tipologie tematiche: la presentazione del marchio o la volontà di rafforzarne l’immagine, la pubblicizzazione di un modello specifico o di un’offerta, oppure le cosiddette “Corporate Social Responsibility”: informazioni pubblicitarie che spiegano le responsabilità delle imprese per il loro impatto sulla società, i miglioramenti raggiunti o gli obiettivi del futuro. Abbiamo raccolto cinque tra le pubblicità più significative degli ultimi anni che seguono questi temi di differenti costruttori automobilistici.

Chevrolet

Chevrolet - chiamata colloquialmente Chevy dagli americani - è un marchio del produttore statunitense General Motors. L’annuncio che abbiamo scelto vuole dare l’immagine di forza e robustezza dei veicoli del produttore americano visto che a scendere dal suv Suburban è un elefante. La pubblicità risale ai primi anni 2000.

Ford

La multinazionale di Dearborn per pubblicizzare la G Series utilizza immagini di un viaggio tra colline verdi e paesaggi rilassanti: “Siediti e goditi il momento. All'interno di questa cabina spaziosa, c'è la navigazione satellitare e il climatizzatore con controllo della temperatura individuale che ti mantiene fresco e comodo”.

Lamborghini

Lamborghini, pur appartenendo al gruppo Volkswagen, da sempre fa del made in Italy il valore aggiunto della sua produzione. Lo stabilimento dove vengono costruiti tutti i modelli di trova infatti a Sant’Agata Bolognese e i vertici dell’azienda sono di nazionalità italiana. L’annuncio pubblicitario vuole dimostrare quando sia importante per il costruttore automobilistico la presenza sul suolo italiano tanto da essere parte integrante delle costruzioni della città di Bologna.

Mini

La Mini è la vettura icona della cultura automobilistica britannica pur appartenendo al gruppo Bmw dal 2000. Da sempre alla piccola inglese si associano divertimento alla guida e prestazioni, concetti che vengono utilizzati anche per sviluppare le campagne pubblicitarie del marchio. In particolare nell’annuncio che abbiamo scelto si vede una strada tortuosa costruita appositamente per raggiungere un’abitazione. La motivazione è presto detta: data la tipologia di percorso il proprietario di casa sicuramente avrà una Mini.

Škoda

Škoda è un costruttore automobilistico ceco fondata nel 1895 con il nome di Laurin&Klement e che appartiene dal 2000 al gruppo Volkswagen. Škoda realizza pubblicità creative e divertenti che mostrano l'adattabilità e l’appeal dei loro veicoli. In particolare per lo spot scelto per reclamizzare i sensori di parcheggio i pubblicitari hanno immaginato di dover posteggiare una pallina tra i due cursori tipici del flipper. “Parcheggia senza il boing”, recita l’annuncio, per sottintendere che il dispositivo può avvisare il conducente prima del contatto con un'altra vettura in fase di parcheggio.

Tag

Auto  · Pubblicità  · Super Bowl  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Cinque milioni di dollari per 30 secondi di pubblicità. I marchi in prima linea per garantirsi visibilità durante la partita più vista del mondo. Volvo controcorrente

· di Giuseppe Cesaro

Personaggi affermati o ancora in rampa di lancio: il connubio tra stelle di Hollywood e pubblicità delle quattro ruote è sempre stato fortissimo

· di Patrizia Licata

Ora che le donne potranno guidare, per molti costruttori è il momento di promuovere il brand e inneggiare al "girl power". Da Volkswagen a Nissan, via ai messaggi su Twitter