Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2019 11:05

Wrc, Ogier firma il 100° trionfo Citroën.

Marco Perugini ·

Sebastien Ogier si conferma re di Montecarlo con la settima vittoria nel Rally del Principato, che inaugura la stagione mondiale 2019. Per il transalpino è il sesto trionfo consecutivo, ottenuto dal 2014 ad oggi con tre vetture diverse: prima Volkswagen Polo, poi Ford Fiesta ed ora Citroën C3. A Montecarlo il marchio del double Chevron ha raggiunto lo storico traguardo dei 100 trionfi nei rally, celebrando nel migliore dei modi il suo secolo di storia.

Ogier controlla la gara fin dalle prime fasi, ma il vantaggio sul belga Thierry Neuville si azzera prima dell’ultima speciale, a causa di un problema all’acceleratore che non chiude il gas in curva. Proprio nella powerstage conclusiva Ogier spreme tutto il potenziale della C3, staccando il rivale al volante della Hyundai i20 di 2,2 secondi. La determinazione del francese è sottolineata dal suo navigatore, Julien Ingrassia, che prima dell’ultimo via chiede al team di “accendere un cero e preparare le cinghie per il traino”.

Lotta serrata e grandi rimonte

Neuville finisce secondo anche per un errore che venerdì gli costa 20 secondi, mentre l’estone Ott Tanak con la Toyota Yaris chiude il podio dopo una rimonta spettacolare (vince sei crono consecutive) per una foratura nella tappa di sabato. Buona prova anche di Sebastien Loeb, che all’esordio con la Hyundai giunge quarto, davanti alla Yaris di Yari-Matti Latvala e all’altra giapponese di Kris Meeke. Quest’ultimo si riscatta dalle delusioni del 2018, strappando con la Toyota un tempo record nella powerstage finale.

Deludono al debutto stagionale le Ford Fiesta, con l’alfiere del team M-Sport Elfyn Evans ritiratosi per un’uscita di strada e il finlandese Teemu Suninen solo 11°. L’Ovale Blu si consola con la buona prova dell’inglese Gus Greensmith, 7° assoluto e primo nel Wrc2 Pro.

Due italiani tra i primi 20

Dei 21 equipaggi italiani in gara hanno tagliato il traguardo finale in 15, con il bergamasco Matteo Gamba su Ford Fiesta R5 che conclude 17° e l’ossolano Davide Caffoni su Skoda Fabia al 19° posto. Andrea Nucita su Hyundai i20 deve invece accontentarsi del 37° piazzamento. Per tutti l’appuntamento si rinnova al Rally di Svezia, in programma dal 14 al 17 febbraio su un tracciato innevato tra i più veloci del mondiale, dove dovremmo vedere schierato anche il “nostro” Enrico Oldrati.

Tag

Citroën  · Ford  · Hyundai  · Montecarlo  · Ogier  · Toyota  · Wrc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Psa lascia il Mondiale Rally per concentrarsi su Wec e FormulaE. Ogier si trasferisce in Toyota al posto di Tanak che passa alla Hyundai

· di Marco Perugini

Il Mondiale Rally torna in Sudamerica con una gara fondamentale per il titolo piloti e costruttori: in tre si contendono la leadership

· di Marco Perugini

Fino a domenica Tanak, Ogier e Neuville si contendono il Tour de Corse, a caccia di punti per il Mondiale. Loeb, Evans e Meeke gli outsider

· di Marco Perugini

Bottino pieno per il francese che si aggiudica gara e power stage. Sul podio anche Tanak e un sorprendente Evans. Quarto Neuville. Rivincita al Tour de Corse del 28 marzo

· di Marco Perugini

Weekend di grande sport con il terzo atto stagionale del Mondiale Rally: in lizza 23 equipaggi pronti a sfidarsi sulle alture centroamericane. Nessun italiano al via

· di Marco Perugini

Il pilota estone si conferma tra i favoriti al titolo iridato, trionfando tra le foreste scandinave. Sul podio Lappi e Neuville. Debacle per Ogier, bene gli azzurri

· di Marco Perugini

Secondo appuntamento della stagione sul tracciato del Rally di Svezia: la neve, meno copiosa del previsto, rende ancora più avvincente la sfida. Tutti i migliori in gara

· di Marco Perugini

Si rinnova la sfida a Ogier, ora su Citroen C3. Neuville e Tanak in prima fila, ma anche Loeb si candida alla vittoria. Tanti italiani al via nella prima tappa stagionale