Ultimo aggiornamento  18 agosto 2019 23:40

Dodge, la Challenger diventa ibrida.

Luca Gaietta ·

Anche le muscle car diventano ibride. L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Mike Manley, ha annunciato che la nuova generazione di Dodge Challenger sarà elettrizzata. Addio, dunque, sulla celebre coupé americana con potenti ma ormai troppo fumosi motori a benzina, come l’attuale V8 da oltre 700 cavalli. Largo invece a propulsori capaci di mettere d’accordo prestazioni e ambiente sfruttando se è il caso anche la forza degli elettroni.

Motori a benzina ridimensionati

La scelta può sembrare azzardata ma per certi aspetti è obbligata, come ribadito da Manley in una recente intervista al quotidiano The Detroit News. “Le tradizionali motorizzazioni che abbiamo usato fino ad oggi hanno raggiunto il massimo. Grazie al minor peso sulla prossima generazione della Dodge Challenger potremo seguire la via dell’elettrificazione”. La massa ridotta permetterà inoltre di impiegare sulla ipotetica versione top di gamma della vettura motori a benzina ridimensionati.

Ibrido soft

Manley ha comunque assicurato che l'elettrificazione verrà applicata in modo “sottile” alle muscle car, puntando a migliorarne in primis le prestazioni e al risparmio di carburante come bonus secondario. Ciò fa pensare che la Dodge sfrutterà molto probabilmente una tecnologia ibrida a 48 volt per guadagnare potenza e coppia, oltre a un maggiore spunto ai bassi regimi.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Allo Spring Festival di Pomona (California) ha debuttato la versione “allargata” della muscle car a quattro porte prodotta dal marchio di Fca

· di Paolo Odinzov

La versione più potente della celebre muscle car americana è uscita dallo stabilimento Fiat Chrysler di Brampton in Canada. Ha un motore da 797 cavalli