Ultimo aggiornamento  18 settembre 2019 18:12

Corea del Sud, idrogeno al potere.

Valerio Antonini ·

La Corea del Sud ha un progetto: diventare la patria dei motori zero emissioni. In accordo con i costruttori di casa - dove Hyundai fa la parte del leone - il governo di Seul intende mettere in circolazione, entro i prossimi vent’anni, 6.2 milioni di veicoli alimentati a idrogeno.

Inoltre si prevede la realizzazione di oltre 1.200 nuove stazioni di rifornimento entro il 2040. Attualmente le auto coreane dotate di tecnologia fuel cell sono poco più di 2mila e solo 14 sono invece le infrastrutture a loro dedicate in tutto il territorio.

Crescita e occupazione

L’obiettivo del governo coreano è quello di creare 420mila nuovi posti di lavoro e generare una crescita del valore economico del mercato auto quantificata in una cifra pari a 33,2 miliardi di euro. Lo ha annunciato il presidente Moon Jae-in in persona in una conferenza a Ulsan, la metropoli designata come centro nevralgico del progetto.

L’economia dell’idrogeno

Le storiche parole del 66enne leader coreano danno il via, nel Paese, ad una vera e propria nuova economia dell’idrogeno: “Il carburante del futuro consentirà cambiamenti epocali nella nostra struttura industriale. Le fonti di energia inquinanti come carbone e petrolio verranno sostituite da un gas ecosostenibile a impatto zero”, ha detto Moon.

Boom in borsa

Dopo l’annuncio, tutte le aziende che investono nel settore stanno volando in Borsa. Il valore delle azioni del gruppo Hyundai - che ha lanciato il veicolo elettrico a idrogeno Nexo all'inizio dello scorso anno - è cresciuto di un punto e 16 in termini percentuali rispetto alla chiusura precedente, raggiungendo il picco massimo da oltre un mese e mezzo.

Lo spin-off Hyundai Mobis, principale produttore di componenti per veicoli a batteria fuel cell, è in rialzo dell’1,45%. In generale, l’intero valore della azioni della Corea del Sud è aumentato per la quarta sessione di negoziazioni consecutiva.

Tag

auto a idrogeno  · Corea del Sud  · Moon Jae-in  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

La casa fornirà ai tassisti coreani veicoli a zero emissioni, Si inizia a novembre con Ulsan e 10 Tucson. Dal 2017 anche a Gwangju

· di Marco Perugini

8,5 milioni di auto a fuel cell per quella data, prevede il Comitato di indirizzo strategico (MH2IT) che affianca il governo nelle scelte di mobilità