Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 15:57

Daimler in cerca di partner?

Edoardo Nastri ·

Ola Källenius, che diventerà il nuovo amministratore delegato di Daimler a maggio, ha dichiarato di essere disponibile a stringere accordi di collaborazione con altri costruttori per condividere i costosi investimenti necessari per affrontare i cambiamenti tecnologici del settore automotive.

“Siamo pronti al dialogo se ci dovessero essere argomenti concreti e convincenti. Dalla situazione di collaborazione potrebbero derivare vantaggi per entrambi i partner", ha dichiarato Källenius ai giornalisti al Ces 2019 di Las Vegas.

L’unione fa la forza

Negli ultimi tempi i costruttori tedeschi hanno intensificato le alleanze per abbattere i costi. Daimler collabora già con Bmw per l'acquisto di alcuni componenti e i due costruttori premium si sono uniti nel 2015 ad Audi per acquisire la società di mappe digitali Here Technologies.

Bmw e Daimler hanno inoltre intenzione di fare una joint venture dedicata alla mobilità condivisa. La volontà dei costruttori è quella di concludere l’accordo entro la fine di questo mese. L’obiettivo è quello unire le proprie compagnie di sharing mobility per dare agli utenti un’offerta completa. I clienti potranno così utilizzare una sola applicazione per poter scegliere tutti i servizi di CarSharing, Ride-Hailing, Parking, Charging e Multimodality.

 

 

Tag

BMW  · Daimler  · Mercedes-Benz  · Ola Kallenius  · Sharing mobility  · 

Ti potrebbe interessare