Ultimo aggiornamento  21 gennaio 2019 07:31

Ford Explorer, ingrana la sesta.

Giovanni Passi ·

Ford svela la sesta generazione del suv "full-size" Explorer. La presentazione è avvenuta nel "Ford Field", stadio di football americano dei Detroit Lions e di proprietà della Casa di Dearborn. Arriverà nei concessionari americani a partire dalla seconda metà del 2019

E' tutto digitale

Il nuovo Ford Explorer compie un notevole passo avanti sul fronte della tecnologia: la plancia è dominata dal sistema infotelematico Sync 3, gestibile attraverso un display verticale da 10,1 pollici (di serie ne viene offerto uno da 8). L’interfaccia è sdoppiata con l’introduzione della nuova strumentazione digitale da 12,3 pollici, che riproduce buona parte delle informazioni disponibili sul navigatore.

La vettura è equipaggiata con sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione: di serie il pacchetto “Ford Co-Pilot360” che mette a disposizione del conducente retrocamera, frenata di emergenza, rilevatore dei pedoni, sensore dell’angolo cieco e mantenitore di corsia. A pagamento, il sistema di parcheggio automatico “Park Assist 2.0”.

Si parte con 300 cavalli

La gamma motori parte con il 2.3 litri benzina Ecoboost da 300 cavalli e 420 newtonmetri di coppia. In alternativa, è disponibile la declinazione più potente 3.0 V6 capace di erogare 365 cavalli. Entrambe le soluzioni sono abbinate al cambio automatico a 10 rapporti. La trazione integrale è gestita dal Terrain Management System che interviene direttamente sui parametri di guida della vettura. Il nuovo Explorer è disponibile anche a trazione posteriore.

Tag

Detroit  · Ford Explorer  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

Il costruttore di Seul ha svelato a Detroit un nuovo suv destinato al mercato americano. Generoso nelle dimensioni, può ospitare fino a 8 passeggeri

· di Paolo Odinzov

Esposta al Salone di Detroit la versione Shelby GT500. Ha un motore da 700 cavalli e scatta da zero a cento in poco più di 3 secondi

· di Carlo Cimini

Il costruttore americano dovrebbe annunciare al Salone di Detroit (14/27 gennaio) l'accordo con i tedeschi. Nel frattempo prepara una riduzione di posti di lavoro in Europa