Ultimo aggiornamento  19 luglio 2019 10:04

Byton, fabbrica pronta a maggio.

Valerio Antonini ·

Byton - startup internazionale di veicoli elettrici con sede a Hong Kong - è vicina a completare la costruzione della sua prima fabbrica in Cina. L’apertura dell’impianto, che sta sorgendo a Nanjing, è prevista entro fine maggio di quest'anno. Lo ha rivelato il presidente Daniel Kirchert al 52esimo Ces in corso a Las Vegas dall'8 all'11 gennaio.

300mila unità all’anno

Stando alle stime del marchio, fondato da ex dirigenti di Bmw e Infiniti, il nuovo sito avrà una capacità produttiva - una volta completato - di 300mila unità all’anno. L'impianto comprende macchinari destinati all’assemblaggio e alla verniciatura dei veicoli, più una sezione interamente dedicata al montaggio delle batterie. Il primo veicolo ad uscire dalla nuova fabbrica sarà il suv M-Byte: presentato inizialmente come concept verrà realizzato in serie a partire dall’estate 2019 e commercializzato entro la fine dell’anno. 

Byton - che ha raccolto finanziamenti esterni per 850 milioni di dollari nel 2018 - ha anche avviato una collaborazione con i principali fornitori mondiali di componenti per auto come i tedeschi di Bosch e francesi di Faurecia.

Tag

Byton  · Ces 2019  · Cina  · Daniel Kirchert  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La startup cinese di auto elettriche inaugura a Shanghai il suo primo spazio espositivo. Con sguardo sul futuro: mobilità connessa, autonoma e sostenibile

· di Redazione

La start up della holding Tencent porta a Milano il suo concept-suv elettrico in vendita dal 2019 e presenta anche un innovativo sistema di interazione auto-passeggero