Ultimo aggiornamento  20 aprile 2019 22:51

Project Inferno, coupé estrema (VIDEO).

Luca Gaietta ·

Il nome, Project Inferno, è già un programma. La versione della Mercedes-AMG GLE 63 S Coupé elaborata da AutoDynamics è infatti l’esempio plateale di come una vettura già di per sé estrema possa essere ulteriormente enfatizzata nelle prestazioni e nell’estetica attraverso una profonda operazione di tuning.

Da 0 a 100 in soli 3,2 secondi

La sportiva tedesca, elaborata dal noto preparatore polacco di Varsavia, cresce nella potenza dai 585 cavalli del modello originale a 806 cavalli grazie a una diversa mappatura della centralina elettronica e l’impiego di nuovi compressori. Il V8 di 5.5 litri con cui è equipaggiata vanta inoltre una coppia spaventosa di 1.181 newtonmetri e permette alla vettura di raggiungere una velocità di punta di 336 chilometri orari, scattando da 0 a 100 in soli 3,2 secondi.

Sospensioni Brabus

Per consentire di gestire le elevate prestazioni, la Mercedes-AMG GLE 63 S Coupé Project Inferno impiega delle sospensioni Brabus da pista e prevede tra le dotazioni dei cerchi da 23 pollici Vossen con pneumatici 295/35 all’anteriore e 335/30 al posteriore.

Cambia sulla vettura anche la carrozzeria, vestita da specifiche appendici aerodinamiche e caratterizzata da un’enorme presa d’aria su frontale e vistosi passaruota che allargano ulteriormente la carreggiata.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa tedesca lancia una nuova sport utility, destinata a sfidare questa volta nella categoria i modelli più grintosi tra cui l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio