Ultimo aggiornamento  27 novembre 2021 21:08

Europa: -37,5% di C02 entro il 2030.

Edoardo Nastri ·

-37,5% di CO2 entro il 2030. I rappresentanti dei governi dell’Unione europea hanno finalmente raggiunto un accordo fissando un nuovo obiettivo per la riduzione delle emissioni inquinanti dei veicoli in Europa. La media delle emissioni della gamma dovrà quindi essere di 60 grammi di CO2 al chilometro rispetto ai 95 già fissati per il 2021.

L’accordo di Bruxelles è un compromesso che sembra accontentare tutti. Il Parlamento aveva proposto una riduzione del 40%, mentre il Consiglio del 35%. "Questo è un segnale importante nella lotta ai cambiamenti climatici e al surriscaldamento globale", ha fatto sapere Elisabeth Koestinger il Ministro dell'ambiente austriaco in una dichiarazione dopo un incontro sul tema durato nove ore e mezza. Il raggiungimento dell’accordo non è stato semplice e ci sono voluti tre tentativi prima dell’approvazione.

C’è ancora da fare

Se le intenzioni sono buone gli obiettivi sembrano ancora lontani. Secondo quanto emerso dal Cop24, l’incontro annuale sui cambiamenti climatici, se le politiche ambientali dovessero rimanere quelle odierne la temperatura del pianeta aumenterebbe di 3 gradi entro la fine del secolo con effetti devastanti. Per ciò che riguarda la mobilità, per contenere il surriscaldamento globale a +1,5 gradi entro il 2100 le emissioni di CO2 andrebbero ridotte del 45% entro il 2030.

Tag

Clima  · CO2 - Anidride carbonica  · emissioni  · Europa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il Parlamento europeo ha definitivamente approvato la norma che fissa la riduzione tra il 2020 e il 2030 delle emissioni prodotte dalle auto. -31% per i furgoni

· di Paolo Borgognone

I Paesi dell'Unione non trovano l'accordo sulla riduzione dell'inquinamento delle auto nuove entro il 2030. Svezia e Paesi Bassi premono per il 40%, la Germania non oltre il 30