Ultimo aggiornamento  22 luglio 2019 14:20

Aston Martin, arriva l'ibrido.

Paolo Odinzov ·

Aston Martin sta sviluppando un propulsore sei cilindri in linea destinato a sostituire il V8 biturbo di origine Mercedes-AMG che oggi equipaggia la DB11 e la Vantage. Si tratterebbe, secondo la rivista inglese Autocar, di un motore dotato di tecnologia ibrida. In grado di soddisfare le future normative sulle emissioni sempre più restrittive, garantendo consumi ridotti al minimo.

Il nuovo powertrain potrebbe essere derivato dal V12 attuale da 5,2 litri. Oltre ad impiegare le tecnologie sviluppate attraverso il programma Rapide E, applicate a un sistema full hybrid o ibrido plug in.

Anche per la DBX

Cosa certa è comunque che Aston Martin ancora per diversi anni impiegherà le tradizionali unità termiche a benzina, compreso il V8 AMG. Queste andranno a equipaggiare in attesa dell'ibrido anche la DBX: modello con cui il costruttore debutterà a breve nel segmento dei crossover, già avviato agli ultimi test su strada di messa a punto prima di entrare in produzione.

Tag

Aston Martin  · Dbx  · Ibrido  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La nuova ibrida di Gaydon si chiama Valhalla, come l'ultima dimora dei guerrieri nella mitologia scandinava. Arriva nel 2021 in 500 esemplari: costo oltre il milione di euro

· di Paolo Odinzov

La Casa di Gaydon punta a una crescita nel mercato ed è pronta a lanciare la sua prima vettura a ruote alte, oltre a diversi modelli a batteria

· di Giovanni Passi

La Casa di Gaydon rafforza la sua presenza nel Paese asiatico: crescita a doppia cifra nelle vendite e all'orizzonte l'arrivo della Dbx, il primo suv del marchio

· di Paolo Odinzov

La Casa inglese ha provato sulle strade del Galles un prototipo del DBX che entrerà in produzione entro la fine del prossimo anno

· di Paolo Odinzov

La Casa di Gaydon ha diffuso nome e alcune caratteristiche della sua prima vettura elettrica. Verrà prodotta in 155 unità e avrà una potenza di 450 chilowatt