Ultimo aggiornamento  29 febbraio 2020 03:00

Triumph Speed Twin, a volte ritornano.

Antonio Vitillo ·

La nuova Triumph Speed Twin ricorda l’omonimo modello del 1938, dal quale eredità la configurazione del motore, bicilindrico e parallelo, e quelle caratteristiche di reattività e maneggevolezza che fecero guadagnare al modello di allora il soprannome di “motocicletta da guidare”. La Speed Twin ha piacevoli forme in stile heritage ed entra di diritto fra i modelli “Modern Classic” della casa inglese.

Eredità importante

La Triumph Speed Twin utilizza tecnologia della più sportiva Thruxton R aggiungendo livelli di sicurezza, comfort e feeling di guida della T120 Bonneville. I 1.200 centimetri cubici del motore rivisitato producono una potenza massima di 97 cavalli a 6.750 giri/minuto, mentre la generosa coppia motrice, 112 newton/metri, si sviluppa abbastanza in basso, a 4.950 giri, facilitando la guida ai regimi intermedi. La coppia di nuovi silenziatori regalano un inconfondibile suono. L'impianto di raffreddamento a liquido è stato integrato per ridurne al minimo l’impatto visivo.

La forcella adotta steli “a cartuccia” di diametro 41 millimetri. L’impianto frenante Brembo prevede la doppia pinza anteriore a quattro pistoncini. La sospensione posteriore è in configurazione “vintage”, a doppio ammortizzatore. I cerchi a razze in alluminio sono di diametro 17 pollici, il serbatoio può contenere fino a 14,5 litri. I consumi dichiarati sono di 4,8 litri ogni 100 chilometri.  

Elettronica aggiornata

L’elettronica di bordo si compone di dispositivi antibloccaggio Abs e sistema di controllo della trazione. Le modalità di guida automatiche sono tre, fra cui quella in condizioni di strada bagnata. La doppia strumentazione analogica incorpora un ricco menù digitale, accessibile dal tasto multifunzione sul manubrio. I fari a Led hanno anche la modalità “diurna”, c’è una presa Usb. Prezzi da gennaio.

Tag

Speed Twin  · Triumph  · 

Ti potrebbe interessare

· di Massimo Tiberi

La prima sedici valvole di serie nasce nel 1973. Vanta un motore da 129 cavalli e uno stile un po' italiano. in totale ne sono stati prodotti 23mila esemplari