Ultimo aggiornamento  20 marzo 2019 01:46

Honda, batterie super potenti.

Paolo Odinzov ·

Honda sta studiando assieme a Caltech e NASA JPL (Jet Propulsion Laboratory) delle batterie al fluoruro capaci di offrire una densità energetica fino a dieci volte superiore rispetto alle tradizionali batterie agli ioni di litio. Accumulatori super potenti che potrebbero consentire alle attuali auto elettriche un’autonomia fino a 5mila chilometri senza aumentarne il peso. Oltre a vantare maggiore sicurezza durante l’utilizzo e un impatto minimo ambientale.

Tecnologia già nota

Sviluppate per adesso sotto forma di prototipi ancora da perfezionare, le batterie al fluoruro non sono comunque una novità e le prime sperimentazioni a riguardo risalgono a circa dieci anni fa. Fino ad oggi avevano però bisogno di elevate temperature per funzionare, praticamente dovevano stare in un forno a 150 gradi Celsius, cosa che ne ha impedito la realizzazione e applicazione.

Una spinta alle auto elettriche

La Casa giapponese e i suoi partner sono riusciti a ovviare il problema permettendo l’impiego delle batterie al fluoruro anche con normali temperature ambientali. Questo, adoperando nella costruzione un elettrolita liquido e un catodo al trifluoruro di rame-lantanio. Se la soluzione dovesse realmente funzionare lo scenario della mobilità potrebbe veramente cambiare e le auto elettriche andare incontro a una diffusione di massa.

Tag

Batterie  · Honda  · Nasa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

In Corea stanno sperimentando un sistema elettrochimico che cattura e sfrutta l’anidride carbonica per produrre elettricità e idrogeno

· di Paolo Odinzov

La Casa giapponese presenterà al Ces di Las Vegas un mezzo automatizzato a trazione integrale in grado di svolgere divese attività anche in ambienti ostili

· di Paolo Odinzov

Secondo il Centro comune di ricerca (JRC) della Commissione europea, il minerale necessario potrebbe presto scarseggiare per la crescente diffusione delle auto elettriche