Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 05:10

Mercedes, ricambi in 3D.

Luca Gaietta ·

Quello della stampa in 3D dei ricambi per auto, secondo Allied Market Research e un settore industriale che potrebbe raggiungere nel 2023 un giro di affari nell’ordine di 2,73 miliardi di dollari. Non è infatti un caso che molti costruttori abbiano avviato ricerche e sviluppi in materia guardando ai vantaggi che questo tipo di tecnologia offre anche riguardo alla possibilità di eliminare magazzini per lo stoccaggio e sveltire le procedure di riparazione dei veicoli producendo, quando occorre, direttamente le parti necessarie nelle officine impiegando file di progettazione tridimensionale digitale.

Componenti su misura

Mercedes già da tempo utilizza la stampa in 3D per realizzare, con processi di sinterizzazione o fusione di materiali differenti compresi plastiche e metalli, molti ricambi destinati ai veicoli commerciali. Adesso la Casa tedesca ha deciso di produrre allo stesso modo alcune componenti delle auto storiche. Permettendo così tra l’altro la facile reperibilità di ricambi rari e introvabili certificati dal costruttore.

Alcuni di questi sono in procinto di arrivare sul mercato. Ad esempio l’asta di supporto dello specchietto retrovisore interno della Mercedes 300SL Coupé (W198), meglio conosciuta come "Ali di Gabbiano" e prodotta fra il 1954 ed il 1957, fornita a breve come ricambio aftermarket originale tramite la rete Mercedes-Benz Classic Center.

Tag

3D  · Mercedes  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa tedesca permetterà ai visitatori del Salone Auto e Moto d'epoca di Padova di ricostruire digitalmente in 3D una 300 SL "Gullwing" del 1954.