Ultimo aggiornamento  17 febbraio 2019 02:14

Škoda Scala, il ritorno della berlina.

Francesco Paternò ·

TEL AVIV - La Škoda Scala viene lanciata come l’inizio di un nuovo corso per il marchio boemo del gruppo Volkswagen, sia per alcuni tratti di design che per il livello di tecnologia imbarcata. Berlina cinque porte di segmento C con una lunghezza di 4,36 metri, la Scala prende il posto della Rapid e ha l’ambizione di evocare con il suo nome la direzione di crescita che modello e marchio intendono prendere, dopo aver venduto nel 2017 1,2 milioni di veicoli nel mondo e garantito redditività al gruppo.

Gli obiettivi

Bernhard Maier, ceo di Škoda, dà i numeri nel corso della presentazione statica a Tel Aviv, location insolita per una novità automobilistica ma spiegata da una serie di accordi che il marchio ha preso con start up israeliane all’avanguardia nei sistemi di ricarica di auto elettriche e nell’intelligenza artificiale di cui si dovrebbero i frutti nel prossimo futuro: “Il nostro obiettivo – ha detto Maier - è raggiungere i 2 milioni di unità vendute entro la fine del prossimo decennio, con una strategia per l’elettrificazione che prevede 10 modelli entro il 2025”.

Benzina, diesel e metano

Non la Scala, per la quale non sono ancora previste né versioni ibride né elettriche. L’auto sarà in vendita in Italia entro maggio del 2019 con motori benzina e diesel, più una versione a metano per la fine dell’anno. La première a batteria per Škoda sarà sempre nel 2019 la piccola Citigo elettrica pura e la nuova Superb ibrida plug-in.

La Scala si presenta al mercato con un mille tre cilindri turbobenzina da 95 e 115 cavalli, un altro TSI quattro cilindri 1.5 da 150 cavalli, un 1.6 turbodiesel da 115 cavalli, mentre la versione a metano sarà con un mille da 90 cavalli.

Sicurezza attiva al top

L’auto dispone di tutti i sistemi di assistenza alla guida e per la sicurezza attiva, così come di tecnologia full led per i gruppi ottici anteriori e posteriori. Su questo modello esordisce un display touch screen da 9,2 pollici al centro della plancia, disponibile anche in scala ridotta (e meno costosa) da 6,5 e 8 pollici, dove interagire con il sistema multimediale, che potrà contare su una sim integrata per gestire varie funzionalità. Davanti a chi guida, al posto del cruscotto analogica, c’è un Virtual cockpit da 10,25 pollici configurabile secondo le proprie esigenze di informazione.

Grande bagagliaio

Se la linea della Scala non stupisce più di tanto, fa effetto la capacità dichiarata del bagagliaio: 467 litri nella configurazione a cinque posti, fino a 1.410 reclinando i sedili e viaggiando in due. I prezzi, non ancora resi noti, dovrebbero partire da meno di 20.000 euro.

Tag

Skoda  · skoda scala  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Barbero

Al prossimo Salone di Ginevra la Casa boema del gruppo Volkswagen presenterà una crossover. Previsti entro l'anno altri 5 nuovi modelli

· di Paolo Odinzov

La Casa ceca punta ad ampliare i propri orizzonti tecnologici lavorando in sinergia con le startup di Tel Aviv Chakratec, Anagog e UVeye

· di Paolo Odinzov

La Casa boema vuole raggiungere 1,5 milioni di auto entro il 2025, per farlo punta su mobilità sostenibile e nuovi modelli nei segmenti più forti