Ultimo aggiornamento  17 febbraio 2019 03:34

BigRep Nera, la moto in 3D.

Antonio Vitillo ·

L'azienda tedesca BigRep - leader nella produzione di stampanti - ha realizzato la moto elettrica Nera per mostrare le grandi potenzialità della tecnologia 3D. Si tratta di un pezzo unico, una "moto laboratorio", attraverso cui i tecnici della società hanno voluto indicare nuove prospettive di ricerca della due ruote del futuro.

Due ruote leggera

La Nera ha un peso contenuto: in soli 60 chili include motore elettrico, batterie e tutte le componenti. È lunga 190 centimetri e alta 90. È composta da 15 parti e quella più grande arriva a misurare 1 metro e 20. La stampa del telaio, della sella, o dei cerchi ruote non sono delle vere e proprie "prime volte", qualcuno le ha già prodotte con tecnologia 3D. Diverso il discorso per gli pneumatici stampati privi d’aria o le sospensioni senza elementi ammortizzanti, autentiche novità realizzate soltanto di materiali solidi ma flessibili. 

Dettagli 3D

Il desiderio di spingersi ancora più in là nel concetto di innovazione ha poi indotto gli ingegneri di NowLab - branca interna a BigRep dedicata alle stampanti 3D in larga scala - a introdurre una particolare scocca portante, con configurazione ad arco. Una forma “attiva” che, sebbene possa sembrare il frutto di una scelta estetica, contiene in sé le qualità per dare alla struttura della Nera un alto coefficiente di elasticità, che in pratica si traduce in buon comfort di marcia.

A garantire la robustezza della due ruote elettrica contribuiscono le porzioni portanti che sono a sezione esagonale. Lo sterzo, per migliorare le unioni fra le parti statiche e dinamiche della moto, è costituito da otto snodi, mentre le luci a led sono programmabili.

Tag

BigRep Nera  · Concept  · 

Ti potrebbe interessare