Ultimo aggiornamento  15 dicembre 2018 09:38

Incentivi, fino a 6.000 euro per l'elettrica.

Marina Fanara ·

È un bonus-malus per la mobilità sostenibile quello approvato in commissione Bilancio della Camera nell'ambito della Manovra finanziaria: fino a 6.000 euro di incentivi per chi acquista un'auto ecologica (elettrica, ibrida, metano) e, viceversa, una tassa da 150 a 3.000 euro per chi ne sceglie una inquinante. 

Elettrica, sconto massimo

"Con l'approvazione di questo emendamento alla legge di Bilancio", dichiara Michele Dell'Orco, sottosegretario Infrastrutture e trasporti, "per la prima volta in Italia è stato introdotto un contributo per l'acquisto di un'autovettura basato su un meccanismo di bonus-malus ecologico. È un passo importante per la mobilità sostenibile".

Il provvedimento appena approvato stabilisce che per i prossimi tre anni, a partire dal 1° gennaio 2019, chi comprerà una macchina nuova a nulle o basse emissioni avrà diritto a un beneft proporzionale alla quantità di CO2 a chilometro prodotta dal veicolo.

In poche parole: meno anidride carbonica, più alto sarà lo sconto applicato sul prezzo di listino della nuova auto. In dettaglio: 6.000 euro per le auto con CO2 a chilometro da 0 a 20 grammi, 3.000 euro per la fascia da 20 a 70 e 1.500 euro tra 70 e 90 grammi.

CO2 alta: tassa fino a 3.000 euro

Al contrario, a partire da emissioni di anidride carbonica superiori ai 110 grammi a chilometro scatterà l'imposta in proporzione alla quantità prodotta, da un minimo di 150 euro (tra 110 e 120 grammi/chilometro) ai 3.000 euro per emissioni superiori ai 250 grammi a chilometro.

Tra 120 e 130 grammi a chilometro la tassa raddoppia a 300 euro, dopodiché si pagheranno 400 euro tra 130 e 140 grammi, 500 euro tra 140 e 150, 1.000 euro tra 150 e 160, 1.500 euro nell'intervallo 160-175, 2.000 euro tra 175-190, 2.500 euro tra 190 e 250 grammi.

Fondi per 300 milioni l'anno

Per gli incentivi verranno stanziate risorse pari a 300 milioni di euro, per ognuna delle tre annualità, che confluiranno in un Fondo ad hoc presso il ministero dello Sviluppo economico. Il contributo verrà concesso direttamente dal venditore tramite sconto sul prezzo dell'auto nuova (anche in leasing) e non è cumulabile con altri benefit concessi dallo Stato.

L'incentivo ecologico (ora dovrà passare all'esame dell'Aula di Montecitorio così come l'intero impianto della Manovra) è uno dei punti contenuti nel contratto di Governo, a cui, spiega Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo economico: "Seguirà nei primi mesi del 2019 il Piano strategico per la mobilità sostenibile che conterrà le misure concrete per il potenziamento e il rilancio del trasporto pubblico: una misura indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di mobilità a basso impatto fissati dall'Italia per il 2030".

La reazione negativa dei costruttori

Negativa la risposta dei costruttori. Secondo l'Anfia, l'associazione dei produttori nazionali, "il provvedimento colpisce la filiera industriale italiana" e "mette in difficoltà gli operatori e il mercato". Secondo l'Unrae, l'associazione dei costruttori esteri, "il provvedimento andrebbe riscritto da capo. È profondamente ingiusto e non svecchierà il parco auto circolante".  

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il ministro dell'Ambiente a COP24: "Presto un nostro Piano su clima ed energia per la riduzione delle emissioni e per l'incremento delle rinnovabili"

· di Redazione

Il gruppo: piano d’investimenti in Italia a rischio a causa dei disincentivi nella manovra. Marcia indietro di Di Maio: “Solo incentivi per le più ecologiche”

· di Redazione

ACI commenta le norme della legge di bilancio in discussione. Sì al bonus per facilitare la diffusione di veicoli meno inquinanti, ma massima attenzione al rischio di esclusione...

· di Redazione

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico nega l'introduzione di ulteriori balzelli sulle vetture circolanti e convoca un tavolo tecnico coi costruttori

· di Luca Bevagna

Lo ha annunciato il sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Michele Dell'Orco durante la manifestazione Ecomondo a Rimini