Ultimo aggiornamento  23 luglio 2019 18:11

Torino, debutta l'autonoma.

Edoardo Nastri ·

In occasione del meeting dedicato alle nuove tecnologie applicate all’automotive, “Vehicle and Transportation Technology Innovation Meeting” iniziato oggi a Torino e che si concluderà domani, una vettura a guida autonoma ha circolato, per la prima volta in Italia, per le strade del capoluogo piemontese. I passeggeri sono stati il presidente della regione Piemonte Sergio Chiamparino e il sindaco di Torino Chiara Appendino.

“Stiamo lavorando all'area di test e la città di Torino è la prima ad aver aderito al 5G. La sensazione è di stupore, ma anche di grande orgoglio. Vediamo nel presente ciò che fino a poco fa pensavamo fosse il futuro", ha dichiarato Chiamparino. La vettura utilizzata per le prove è una Ford Mondeo berlina, modificata da Fev, azienda tedesca impegnata nello sviluppo di veicoli intelligenti.

Inizio ritardato

La sperimentazione dell’auto a guida autonoma a Torino è iniziata in ritardo, dopo il rinvio avvenuto a settembre dovuto al mancato inoltro da parte del Ministero dei Trasporti dei documenti necessari per l’avvio della fase iniziale dei test.

La fase iniziale di training in zona chiusa si svolgerà per scelta del comune in un’area del quartiere Mirafiori. Per passare alla fase successiva, quella della prova su strada pubblica le vetture dovranno aver percorso almeno mille chilometri. E’ probabile che questo accada già nei primi mesi del 2019

Tag

Auto robot  · Guida Autonoma  · Torino  · Vtm  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il capoluogo piemontese scelto come esempio da seguire dal progetto Civitas finanziato da Bruxelles, grazie all'avvio di programmi innovativi per una città accessibile a tutti

· di Marina Fanara

Servirà per evitare incidenti a chi usa il cellulare mentre attraversa la strada e per gli ipovedenti: l'applicazione avverte dello stato del semaforo con un segnale sul display

· di Edoardo Nastri

Il capoluogo piemontese sarà il primo comune in Italia a dare la possibilità ai cittadini di richiedere un punto di ricarica con un parcheggio dedicato

· di Marina Fanara

Sull'esempio della capitale francese, il capoluogo piemontese vara limitazioni al traffico contro l'emergenza inquinamento fino al blocco totale delle diesel