Ultimo aggiornamento  12 novembre 2019 04:15

Messina, bus elettrici dal 2019.

Marina Fanara ·

Al momento è Messina l'unica città del sud Italia ad adottare un'intera flotta di bus a batteria: i primi 13 esemplari, a cui a breve ne seguiranno altri 3, sono già stati consegnati alla città e ora sono custoditi nei depositi dell'Atm (la municipalizzata del trasporto messinese) in attesa di iniziare i test su strada. L'entrata in servizio è prevista per l'inizio del 2019.

Una flotta da 5 milioni

I nuovi autobus sono prodotti da uno dei più grandi costruttori al mondo di veicoli elettrici, il colosso cinese Byd che lo scorso maggio si è aggiudicato la gara del valore di oltre 5 milioni di euro. Risorse ottenute dal Comune per l'ammodernamento del trasporto pubblico locale grazie al programma europeo Pon città metropolitane 2014-2020. Ricordiamo che per Byd quella di Messina non è l'unica esperienza italiana, ma i suoi veicoli circolano anche per il trasporto pubblico di Torino, Milano e Novara. 

Al via i test su strada

Lunghi 9 metri e capaci di trasportare fino a 53 persone, i nuovi mezzi sono predisposti sia per la ricarica lenta che rapida. Ora i test su strada, che saranno effettuati dai tecnici del dipartimento Mobilità urbana e dall'Azienda trasporti Messina, dovranno verificare innanzitutto se l'autonomia dichiarata dal costruttore (200 chilometri) è tale anche in condizioni reali che per la città siciliana significano sopratutto traffico caotico e una struttura urbana in periferia ricca di dislivelli.

Otto stazioni di ricarica

In Comune ci spiegano che un'altra importante verifica riguarda i tempi legati alle modalità di ricarica delle batterie: al momento, infatti, le 8 stazioni elettriche presenti in città non sono ubicate su strade pubbliche ma all'interno dei depositi dell'Atm. E ciò comporta che i veicoli, in caso di bisogno, non possono fare il pieno alle batterie lungo il tragitto, ma devono rientrare in sede.

In linea di massima, comunque, i nuovi autobus a zero emissioni zero, almeno all'inizio, dovrebbero effettuare servizio su 5 linee del centro. "L'idea", ha sottolineato il sindaco Cateno De Luca, "è abbattere l'inquinamento nel cuore della città e liberare queste zone dalle auto grazie, appunto, all'alternativa dei mezzi pubblici a impatto zero".

Tag

Autobus elettrici  · BYD  · Messina  · Trasporto Pubblico  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Via libera dalla Giunta al piano elettrico che punta a realizzare una rete capillare di punti di ricarica entro il 2022 per ridurre almeno il 20% di Co2

· di Marina Fanara

L'auto condivisa verrà sperimentata per 3 anni, in modalità free floating e avrà libero accesso in Ztl e sosta gratuita. Si partirà con 10 veicoli

· di Marina Fanara

Bando del Comune per l'acquisto di 25 veicoli a batteria, che verranno affiancati ad altri 120 nuovi veicoli ibridi e ad altri 125 tradizionali appena acquistati