Ultimo aggiornamento  24 aprile 2019 20:39

Volkswagen T-Roc, arriva il 1.6 TDI.

Monica Secondino ·

VERONA - A un anno dal lancio della T-Roc, Volkswagen propone un nuovo propulsore, il 1.6 TDI da 115 cavalli, che si affianca alle motorizzazioni già esistenti: i due benzina, il 1.0 TSI da 115 cavalli e il 1.5 TSI ACT 150 cavalli, e il diesel 2.0 TDI 4Motion da 150 cavalli.

Il motore che mancava

Il mercato delle compatte in Italia è passato dal 4,1% del totale nel 2011 all’attuale 19%. All’interno del segmento i cosiddetti B Suv - la categoria della T-Roc - rappresentano il 41,2%.

La T-Roc ha una lunghezza di 4,23 metri ed è costruita sul pianale Mqb della Golf. Una “taglia” anomala che è stata comunque apprezzata dai clienti visto che, dal lancio a fine gennaio, ne sono già state vendute 20mila unità, collocandola al sesto posto della top ten del segmento. I tedeschi continuano a puntare sul diesel, in regola con la nuova omologazione WLTP – Euro 6d-TEMP, e che promette consumi dichiarati in un ciclo combinato intorno ai 4,4 litri per 100 chilometri.

Due allestimenti in Italia

La T-Roc è venduta in due allestimenti, Style e Advanced, che offrono dotazioni di serie molto ricche, per un’auto di questa categoria: in termini di sistemi di assistenza alla guida, per entrambe le versioni sono previsti il Fatigue Detection, il Lane Assist, l’Adaptive Cruise Control e il Front Assist. Per quanto riguarda l’infotainment, la Style nasce con il display touch da 8 pollici, 2 porte usb, il Bluetooth e 6 altoparlanti mentre l’Advanced ha l’Active Info Display di seconda generazione. Rivolta ad un pubblico più giovane e modaiolo, la Style è disponibile in 11 diverse colorazioni sempre con tetto a contrasto e ha un’ampia gamma di personalizzazioni, che includono anche la possibilità di avere dashpad e cerchi in quattro diverse colorazioni. L’Advanced può avere il tetto a contrasto senza sovrapprezzo o gli esterni monocolore ma non cerchi e interni colorati, rivolgendosi ad un pubblico più sobrio e tradizionalista.

Ibrida e metano no

Provata lungo un percorso che è andato dall’autostrada alle strade vicino ai Monti Lessini, tra curve e dolci saliscendi, la T-Roc 1.6 TDI, che sarà disponibile solo con trazione anteriore e solo col cambio manuale, ha una buona abitabilità e un bagagliaio molto ampio, con i suoi 450 litri che possono diventare 1.290, abbattendo i sedili posteriori. Piacevole da guidare e fluida nell’erogazione con qualche esitazione solo ai minimi. Ben equilibrata nelle curve, agile in manovra ha il cambio preciso e il volante che restituisce un buon feeling.

Fino ad ora T-Roc non ha cannibalizzato la Polo e neanche la Golf ma c’è da chiedersi se l’arrivo del 1.6 TDI possa cambiare qualcosa visto che è lo stesso motore che ha consacrato la Tiguan come regina del suo segmento. La T-Roc Style ha un prezzo di listino di 27.150 euro mentre per l’Advanced serviranno 2mila euro in più. Al momento non sono previste versioni ibride né a metano.

Tag

Diesel  · Italia  · T-Roc  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha realizzato assieme a Garage Italia Customs due versioni speciali della sua prima crossover compatta, proposta sulla piattaforma on-line

· di Monica Secondino

Il nuovo suv ha dimensioni compatte, due motori benzina e tre diesel. In Italia sarà in vendita da ottobre con prezzi a partire dai 22.900 euro