Ultimo aggiornamento  18 febbraio 2020 19:15

RS 660, la sportività secondo Aprilia.

Antonio Vitillo ·

La Aprilia RS 660 vista ad Eicma 2018 potrebbe essere molto più di un concept e diventare la capostipite di un progetto di ampliamento della gamma con moto sportive ad alte prestazioni, realizzate intorno a ciclistiche snelle e leggere, spinte da motori potenti ma gestibili. I nuovi modelli potrebbero non avere nulla da invidiare a moto di categoria superiore, in quanto a sistemi di controllo elettronico.

Nata per il vento

Le forme della RS 660 Concept sono funzionali al lavoro aerodinamico. La posizione di guida non dovrebbe risultare estrema. La distanze fra sella, pedana e manubri dovrebbero richiedere al pilota una posizione si sportiva, ma comoda. Il telaio e il forcellone – il cui braccio destro è curvilineo per lasciare spazio al terminale di scarico - sono in alluminio.

Gli ingegneri Aprilia stanno già lavorando al compatto motore bicilindrico fronte marcia di 660 centimetri cubici, unità che deriva dal V4 che equipaggia la Tuono V4 e la RSV4 1.100 Factory. 

Tag

Aprilia  · EICMA  · Piaggio  · RS 660  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Forme classiche e morbide hanno fatto la fortuna sul mercato dello scooter dell'Aprilia. In 25 anni ne sono stati venduti 750mila. Listino attuale da 2.310 euro

· di Antonio Vitillo

La Griiip G1, israeliana ma con telaio italiano e motore da Superbike del marchio di Noale, ha vinto a Varano in Formula X, al debutto in un campionato prototipi