Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 12:25

La MV Agusta va Superveloce.

Antonio Vitillo ·

La MV Agusta Superveloce 800 recentemente vista ad Eicma è per ora solamente una “moto concettuale”. Uno status che, però, nella seconda metà del 2019, cambierà in “moto in produzione di serie”.

La Superveloce ha affascinanti linee vintage, reinterpretate in chiave moderna. Elemento caratteristico è la carenatura in fibra di carbonio. Il cupolino ha il plexiglass in colore giallo, come il vetro posto a protezione del faro bi-funzione poliellissoidale a Led. Il codino è sfuggente, il posteriore integra il gruppo ottico a Led, dando continuità alle forme snelle della Superveloce.  

Più potenza

Ciclistica, impianto frenante e motore sono derivati dal modello F3 800. Il tre cilindri, tuttavia, subirà alcuni interventi di adattamento, come la mappatura, che migliorerà le caratteristiche di erogazione, e, probabilmente, un incremento della potenza massima.

L’impianto di scarico ha i tre silenziatori posizionati in modo asimmetrico, due sul lato destro, uno su quello sinistro, come già sui modelli MV. L’ergonomia è personalizzabile, le pedane permettono di regolare a piacimento la posizione in sella. La strumentazione Tft ha grafiche dedicate e alcune funzionalità del tutto nuove. Anche la cinghia in cuoio che aggancia il serbatoio al telaio, avanti e dietro, strizza l'occhio al passato. Ancora da definire i prezzi.

Tag

EICMA  · Milano  · MV Agusta  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Il pilota inglese di Formula 1 e la Casa italiana annunciano la prosecuzione del loro rapporto: obiettivo realizzare nuovo moto esclusive