Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 21:56

Area B di Milano, al via il 25 febbraio.

Marina Fanara ·

La data ormai è definitiva: il 25 febbraio 2019 nascerà la nuova Area B di Milano dentro la quale non potranno più entrare i veicoli diesel fino a Euro 3. Sarà la zona a traffico limitato più grande d'Italia: si spinge fino all'estrema periferia e copre la maggior parte del territorio comunale (il 72% per la precisione, 129 chilometri quadrati in tutto) all'interno del quale vive la quasi totalità (il 97,6%) dei milanesi.

Fino a Euro 3, niente diesel

Il 12 novembre scorso, fa sapere il Comune, è iniziata la campagna per informare i cittadini sulle nuove regole mentre durante le prossime settimane verrà installata tutta l'apposita segnaletica e saranno posizionati i primi 15 varchi che delimiteranno la nuova area. Il divieto al'ingresso dei veicoli inquinanti scatterà tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle 19,30. Al momento riguarderà i veicoli a benzina Euro 0 e i gasolio fino a Euro 3 compreso, ma dal 1° ottobre 2019 si estenderà anche agli Euro 4 e dal 2030 riguarderà tutti i diesel, anche quelli di nuova omologazione.

Passiamo ai varchi: le 15 telecamere verranno installate nelle vie Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli. Dal prossimo marzo verranno installati progressivamente gli altri apparecchi per arrivare a 98 entro la fine del 2019.

Incentivi alle famiglie disagiate

Dai divieti alle facilitazioni. Per il primo anno dall'entrata in vigore delle nuove regole antismog (quindi, fino al 25 febbraio 2020) Palazzo Marino ha deciso di concedere a tutti 50 giorni di libera circolazione, in modo da permettere ai cittadini di organizzarsi e per non penalizzare chi usa la vecchia auto solo occasionalmente. In più, è stato deciso di estendere anche alle famiglie meno abbienti (con Isee fino a 14 mila euro) l'incentivo già destinato alle imprese milanesi per sostituire un veicolo commerciale diesel fino a Euro 4 compreso.

Ancora non si conosce a quanto ammonta il contributo, con quali modalità verrà erogato e i requisiti richiesti: da Palazzo Marino ci fanno sapere che il provvedimento è in fase di definizione, in modo da agevolare i nuclei veramente più bisognosi, con una sola auto in famiglia. Di certo, il benefit verrà concesso a chi è residente a Milano e rottama la vecchia auto e acquista un'ibrida, Gpl o metano.

Granelli: misure inderogabili

"Area B consentirà di migliorare la vita e la qualità dell'aria che respirano i milanesi", sottolinea Marco Granelli, assessore Mobilità e Ambiente, "a dire il vero, grazie ai provvedimenti già avviati negli ultimi anni, compresa Ara C, le polveri nocive in città si sono abbassate ma noi vogliamo abbatterle drasticamente. Per questo dico che un cambiamento d'abitudini è assolutamente inderogabile".

Tag

Area B  · Diesel  · Incentivi  · Milano  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Al via la nuova grande ztl: stop ai diesel fino a Euro 3 e benzina Euro 0 oltre a moto e motorini Euro 0 e 1. Concessi a tutti 50 ingressi validi per un giorno

· di Marina Fanara

Debutta E-Gap, il primo sistema in Europa di rifornimento per auto elettriche su richiesta e tramite van rigorosamente a batteria. Presto anche a Roma

· di Marina Fanara

Dopo 4 giorni oltre i limiti di PM10, scatta la "misura emergenziale". Ma per l'assessore Granelli: "Non basta, servono incentivi a tpl e auto elettrica"

· di Marina Fanara

La congestion charge sarà estesa fino ai confini della città e sorvegliata da 185 telecamere. Da gennaio, stop ai diesel Euro 3, poi toccherà agli Euro 4