Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2018 08:42

Germania, terra di bus elettrici.

Valerio Antonini ·

La Germania prende molto sul serio il problema dell'inquinamento e le sue città sono in prima fila per trovare soluzioni che riducano l'impatto della circolazione di mezzi "sporchi". Tra le iniziative prese dalle amministrazioni locali c'è il passaggio a flotte di bus elettrici. Secondo il settimanale di economia Wirtschaft Woche, nel 2030 ci saranno nel Paese oltre 3mila i mezzi destinati al servizio pubblico a batteria che opereranno nelle cinque città più grandi, Berlino, Amburgo, Colonia, Francoforte e Monaco di Baviera. 

Da Berlino ad Amburgo

Berlino ha oggi una flotta di 1450 autobus diesel che dovrebbero essere tutti sostituiti con mezzi a batteria entro il 2030. Per ora la municipalità ha ordinato 15 nuovi Mercedes Citaro 100% elettrici. Altri 15 mezzi - già ordinati - saranno dei Solaris Urbino anche essi a zero emissioni. 

Altrettanto determinata la politica prevista da Amburgo, che è una delle città che già ha vietato la circolazione di mezzi privati con motori diesel in alcune strade del centro. I circa 1.000 bus della locale Hamburger Hochbahn verranno sostituiti entro il 2030 con altrettanti a batteria. I primi Citaro entreranno in servizio nel 2020. Inoltre la municipalità ha stabilito che dallo stesso anno tutti gli autobus di proprietà di servizi privati dovranno obbligatoriamente essere a zero emissioni.

Le altre soluzioni

Gli olandesi di Ebusco hanno invece un accordo con la municipalità di Monaco di Baviera - con la quale stanno effettuando dei test con mezzi a zero emissioni dal 2016 - per introdurre nella città meridionale della Germania 40 bus Ebusco 2.2 a batteria. Stessa politica, ma con mezzi elettrici della Sileo per Colonia, mentre Francoforte sta lavorando a una soluzione mista che affianchi ai bus a batteria almeno metà della flotta a idrogeno

Secondo il Wirtschaft Woche la rivoluzione elettrica non si ferma qui. La pubblicazione parla di città come Dortmund che, dal 2020, acquisterà solo mezzi elettrici e di altre località come Lipsia, Essen e Dusseldorf che hanno progetti simili.

Incentivi in corso

Lo scorso agosto il Ministero dei trasporti di Berlino ha stanziato 125 milioni di euro da dedicare a progetti per migliorare la qualità dell'aria. Una parte di questo finanziamento verrà speso anche per una politica di incentivi che permettano ai cittadini di utilizzare praticamente gratis il servizio pubblico come alternativa alle auto private. 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Per ora è solo una proposta e limitata a test in cinque città. Soluzione pensata per evitare le multe dell'Unione Europea a causa degli alti livelli di smog