Ultimo aggiornamento  22 aprile 2019 04:18

Auto inquinanti, lo dice la scatola nera.

Marina Fanara ·

La proposta arriva dall'assessore all'Ambiente della Lombardia, Raffaele Cattaneo: usare la scatola nera per verificare in maniera realistica quanto inquina ogni singola automobile.

"Il ragionamento è semplice", spiega l'assessore, "inquina di più un diesel Euro 4 che percorre, per esempio, 50 mila chilometri al mese rispetto a un'Euro 3 che ne fa mille al massimo. E allora, fermare genericamente tutte le auto auto a gasolio Euro 3 potrebbe non essere un provvedimento efficace per contenere lo smog, bisogna fare i dovuti distinguo".

C'è diesel e diesel

E così, la Regione sta lavorando all'ipotesi di utilizzare la tecnologia di nuova generazione per misurare le emissioni prodotte da un veicolo, tenendo conto non solo del tipo di motore di cui è dotato, ma anche di quanto e come viene utilizzato, percorrenze e condizioni del traffico comprese.

Conta il "potenziale"

"Il sistema attuale per stabilire la classe di inquinamento di un veicolo si basa su vari livelli di omologazione", sottolinea Cattaneo, "ma come dimostrano i vari episodi di dieselgate, le emissioni reali sono molto diverse da quelle misurate in laboratorio. Dovremmo tenere sott'occhio il 'potenziale inquinante' del singolo mezzo". 

"La tecnologia è di estremo aiuto", aggiunge l'assessore, "la scatola nera è perfettamente in grado di misurare quanti chilometri percorre un'auto, dove, con quale stile di guida e condizioni di traffico: informazioni fondamentali per controllare quanto smog produca veramente".

Limitazioni: deroghe ai più deboli

Nel frattempo, sempre a proposito di stop ai diesel Euro 3 entrato in vigore in Lombardia come misura temporanea per il miglioramento della qualità dell'aria, Cattaneo ha annunciato nuove deroghe al provvedimento. "Abbiamo perfezionato la delibera per non penalizzare ulteriormente i cittadini, soprattutto delle fasce più deboli".

In base alle nuove misure saranno esonerati dalle limitazioni al transito dei veicoli Euro 3 a gasolio, i cittadini con un reddito Isee inferiore a 14 mila euro, gli over 70 e le persone che nell'attesa di ricevere un nuovo veicolo hanno bisogno di utilizzare la vecchia auto. Ovviamente tali deroghe sono valide solo se gli interessati non sono proprietari di un altro mezzo non soggetto a limitazioni anti inquinamento.

Le modifiche riguardano solo il 2% dei diesel Euro 3 che circolano in Lombardia: "Le deroghe appena varate sono state studiate per evitare ulteriori disagi alle fasce più deboli del nostro tessuto sociale, ma al tempo stesso", assicura l'assessore, "trattandosi di un numero molto contenuto di mezzi, non comprometteranno l'efficacia delle politiche anti smog attualmente in atto".

Tag

Diesel  · Dieselgate  · Inquinamento  · Lombardia  · Scatola Nera  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La Regione stringe un'alleanza con le scuole per preservare i ragazzi dal rischio smartphone in mezzo al traffico, a piedi, in bici o in scooter

· di Marina Fanara

Dalla Regione nuove restrizioni al traffico per i veicoli a gasolio. Nel 2020 riguarderanno anche gli Euro 4. Promessi 6 milioni di incentivi per l'acquisto di auto più pulite