Ultimo aggiornamento  07 dicembre 2019 16:01

Cir 2018, il titolo si assegna a Verona.

Chiara Iacobini ·

Al via il 36esimo Rally Due Valli, l'evento in programma dall'11 al 13 ottobre a Verona che chiude la stagione del campionato italiano (Cir), al quale parteciperanno 63 vetture. In totale di 179 equipaggi suddivisi nelle quattro manifestazioni in programma: oltre a quelle già citate, presenti 66 auto nella stessa edizione valevole per le competizioni regionali, 32 nel 13esimo Rally Due Valli Historic (evento di fine stagione del Cir di Auto Storiche) e infine 18 nell'ottavo appuntamento Due Valli Classic, epilogo del Trofeo Tre Regioni 2018 di Regolarità Sport.

Programma

Il 36esimo Rally Due Valli prenderà il via venerdì alle 14:01 dal Parco Assistenza di Veronafiere per disputare il doppio passaggio sulla “Erbezzo”, prova più lunga della manifestazione con i suoi 22.43 chilometri. A chiudere la prima giornata la sfida spettacolo “Città di Verona – Alfa Romeo Girelli” in programma alle 20:45 all'interno della Rally Due Valli Arena al Parcheggio C dello Stadio Bentegodi. Sabato 13 ottobre otto prove speciali - quattro da ripetere due volte - che racchiuderanno l'essenza del Rally Due Valli 2018: “Roncà” di 10.98 chilometri, “Ca' del Diaolo” di 21.33, “Santissima Trinità” di 10.71 e “Tregnago” di 12.58 chilometri. I festeggiamenti finali si terranno dalle 19:00 sulla pedana in Piazza Bra.

Quante sfide

Nel rally moderno, tanti i piloti che possono disputare una bella gara all'ombra dell'Arena. A cominciare dai quattro contendenti al titolo italiano 2018: Umberto Scandola (Škoda Fabia R5), Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5), Simone Campedelli e Andrea Crugnola, entrambi su Ford Fiesta R5. Quattro i protagonisti assoluti ma di questi solo uno di loro salirà sulla pedana di arrivo di Piazza Bra (sabato sera) per alzare la coppa al cielo, quella più importante della stagione. Per Scandola, Campedelli e Crugnola - che debutta al Due Valli - potrebbe addirittura valere una carriera. Aritmeticamente la sfida sembrerebbe essere a due, tra il veronese di casa Škoda e il toscano portacolori Peugeot, separati da solo mezzo punto in classifica a favore del pilota di Erbezzo. Ma il Rally Due Valli era e rimane una delle gare più tecniche della stagione e, come insegna la storia, l'ultimo appuntamento dell'anno non può mai essere dato per scontato.

Le altre gare

Titoli già assegnati quelli tricolore dello Junior e del Due Ruote Motrici a Damiano De Tommaso. Ma il driver sarà comunque al via della gara veronese con la Peugeot 208 R2. Validità già assegnata anche quella del Campionato Italiano R1 per Giorgio Cogni ma anche nei trofei Renault ad Alberto Paris nel Twingo R1 Top e nel Clio R3T a Ivan Ferrarotti.

Gara nella gara quella per il Cira, tricolore su asfalto, che contrapporrà, oltre a Crugnola, anche Giacomo Scattolon e Rudy Michelini, entrambi su Škoda Fabia R5. Tra gli outsider in grado di insidiare la classifica assoluta i più attesi sono Luca Rossetti, vincitore 2017 - quest'anno sarà al via con la Hyundai i20 R5 - ed Elwis Chentre al primo posto nel Due Valli Coppa Italia 2013. La lista dei piloti da tenere d'occhio rimane lunga con Pollara (Peugeot 208 T16 R5), Dalmazzini (Ford Fiesta R5), Rusce (Ford Fiesta R5), Maestrini (Škoda Fabia R5), Panzani (ŠKODA Fabia R5). A Verona per la prima volta anche Rachele Somaschini, con una Citroën DS3 R3T che porterà con sé l'importante messaggio di sensibilizzazione legato all'iniziativa da lei ideata #CorrerePerUnRespiro, che ha l'obiettivo di aiutare la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica nella lotta contro la malattia.

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

A Verona undicesimo trionfo nel campionato italiano per il pilota toscano al termine di una gara combattuta e vinta da Luca Rossetti su Hyundai I20 ng R5

· di Chiara Iacobini

Lo scudetto del Cir rimane in bilico dopo la prova sugli sterrati marchigiani. A metà ottobre a Verona la gara della verità. Titoli Junior e R1 già assegnati

· di Chiara Iacobini

Il bresciano mette un'ipoteca sul tricolore Wrc, con l'en plein di vittorie in tutte le gare finora disputate. Sul podio Signor, Ford Fiesta Wrc, e Fontana, Hyundai i20 Wrc