Ultimo aggiornamento  18 novembre 2018 10:44

Veloz fa pubblicità alle elettriche.

Redazione ·

La California prosegue spedita - nonostante dall'amministrazione centrale di Washington arrivino segnali poco incoraggianti - la sua politica a favore della mobilità a zero emissioni. L'ultima iniziativa si chiama Veloz, un pool di 35 aziende energetiche, uffici pubblici, attività no-profit, Case automobilistiche e organi pubblici  - tra tutti, la Southern California Edison e il California Air Resoirces Board, Electrify America, Volkswagen e General Motors - creato con lo scopo di pubblicizzare i vantaggi delle auto elettriche e favorirne la conoscenza presso il grande pubblico. 

Da est a ovest 

L'iniziativa californiana ricalca quella dello scorso maggio sull'altra costa degli Usa e messa in piedi da alcuni degli stati dell'est, dal Massachusetts al Maryland, chiamata "Drive Change. Drive Electric"

Veloz può contare per ora su un budget di circa 4 milioni di dollari che verranno impiegati nella realizzazione di campagne pubblicitarie specifiche. La prima si chiamerà "Opposite Attract" e vedrà come protagonisti dei personaggi noti che parleranno a favore della mobilità a batteria. 

Combattere i cambiamenti climatici 

il responsabile di Veloz - Josh Boone - ha ricordato che scopo principale dell'iniziativa è "formare un movimento nell'opinione pubblica" mentre il presidente della Southern California Edison, Ron Nichols ha detto: "Stiamo assistendo in questi giorni agli effetti dei cambiamenti climatici in California. Siccità e incendi stanno colpendo il nostro stato. E' arrivato il momento di un cambio di rotta che contribuisca a far diminuire le emissioni di gas da subito". 

Tag

California  · General Motors  · Veloz  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il governo federale Usa intende mantenere intatto il livello tollerato di emissioni fino al 2026 e impedire agli stati di legiferare in materia. Molte amministrazioni pronte...

· di Paolo Borgognone

La California guida la rivolta contro la volontà della Casa Bianca di allentare i vincoli sull'inquinamento da trasporto, definendo la scelta "illegale"