Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2018 20:06

Usa, nuove leggi per le autonome.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

L'Nhtsa, l'agenzia americana per la sicurezza stradale, è impegnata nella revisione delle norme di circolazione dei veicoli autonomi: il piano redatto, denominato "Automated Vehicles 3.0", aggiornerà gli standard di sicurezza dei test e presumibilmente abolirà l'obbligo della presenza pedali e volante all'interno delle vetture driverless.

L'obiettivo dell'agenzia guidata da Elaine Chao è adattare la normativa vigente ai grandi passi avanti compiuti dai costruttori nel campo dell'automazione, senza però trascurare la sicurezza e l'incolumità dei cittadini. 

Favorire il progresso

Attualmente le case automobilistiche devono rispettare oltre 75 specifiche tecniche da implementare necessariamente nella propria flotta di vetture autonome. Molte di queste regole presuppongono la presenza umana a bordo durante i test.

A riguardo, General Motors ha più volte sollecitato l'amministrazione americana ad alleggerire il carico normativo. Il costruttore di Detroit ha richiesto l'esenzione al rispetto delle leggi attualmente in vigore, per accompagnare il processo di avanzamento della Cruise Holding, la divisione per la guida senza conducente in collaborazione con Honda. Il progetto prevede l'utilizzo di veicoli driverless, privi delle componenti meccaniche ancora considerate indispensabili dall'agenzia statunitense, come appunto il volante e i pedali. Il prototipo Cruise Av - attesa secondo gli annunci del costruttore addirittura nel 2019 - li ha già eliminati entrambi. 

Tag

Cruise Holding  · General Motors  · Honda  · NHTSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

Il costruttore americano ha depositato il brevetto di un sistema capace di guidare le vetture driverless attraverso un'app disponibile sul telefono

· di Carlo Cimini

Si rafforza l'intesa nippo-americana per la produzione di auto robot. La Casa giapponese stanzia circa 2,4 miliardi di euro per i prossimi 12 anni