Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 02:56

Chi è Pietro Gorlier, nuovo capo Fca Emea.

Edoardo Nastri ·

Pietro Gorlier è il nuovo responsabile per l’area Emea (Europa e Medio Oriente) del gruppo Fca. Ad annunciarlo - in una lettera ai dipendenti - è stato Mike Manley, amministratore delegato del Gruppo. Gorlier, 55 anni, torinese, prende il posto di Alfredo Altavilla, che ha dato le dimissioni dopo la morte di Sergio Marchionne. Il nuovo responsabile dell’area Emea è cresciuto in azienda: fa il suo ingresso in Iveco nel 1989 per occuparsi prima di analisi di mercato poi di Logistica, Post Vendita e Customer Care. Nel 2006 entra in Fiat Group Automobiles e tre anni dopo viene nominato Presidente e Ceo di Mopar.

Dal 1 settembre 2011 è membro del Group Executive Council, organismo decisionale guidato da Manley e composto da quattro strutture principali articolate per ambiti regionali di operatività, brand, processi industriali e corporate. Nel giugno 2015 viene nominato Ceo di Magneti Marelli. Gorlier dovrà essere capace di migliorare la redditività del continente e di dare rilevanza, se deciderà di seguire la strada tracciata da Marchionne, agli impianti italiani che al momento non lavorano a piena capacità. 

Magneti Marelli e Maserati

Manley ha anche reso noto che Ermanno Ferrari è il nuovo ceo di Magneti Marelli e che Harald Wester è il nuovo Chief Operating Officer di Maserati. "Harald manterrà anche il suo ruolo di Chief Technology Officer. E' un profondo conoscitore del mercato di riferimento dei marchi premium e potrà applicare le tecnologie piu' avanzate anche a Maserati", ha scritto Manley. 

 

Tag

FCA  · Manley  · Pietro Gorlier  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Barbero

Il gruppo immatricola nel mondo 4 milioni 842 mila veicoli, il 2% in più del 2017. -11% del titolo in Borsa, chiuso per eccesso di ribasso. Preoccupa Maserati

· di Stefano Antonetti

Indiscrezioni su cosa accadrà agli stabilimenti italiani arriva dalla Reuters prima della presentazione ufficiale di giovedì 29 novembre. La probabile cessione di Comau

· di Samuele Maria Tremigliozzi

L'azionista Adw Capital Management chiede al cda di Fiat Chrysler di disfarsi del marchio Fiat, di scorporare Maserati e Alfa e di puntare solo sui due marchi Usa. Ecco perché

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Calo di produzione del 5,8% nel terzo trimestre nelle fabbriche italiane. Dal nuovo amministratore delegato risposte su tempi e investimenti per i nuovi modelli