Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 23:54

Rcst, telemetria umana.

Edoardo Nastri ·

C’è una coincidenza di fattori tra gli errori commessi in pista durante una gara e lo stress emotivo e psicologico di un pilota. Il sistema di telemetria umana Rcst (Respiro, Cuore, Sudore, Tensione) permette di monitorare in maniera istantanea lo stato di salute di un pilota durante una gara. Presentato la scorsa settimana presso l’Autodromo di Vallelunga e ideato dalla start up italiana Formula Center Italia, promette di rivoluzionare l’impostazione di telemetria conosciuta fin ora, concentrata più sulla vettura che su chi la guida.

Si risparmiamo secondi

“L’Rcst ci da la possibilità di analizzare quale tipo di emozione sta vivendo il conducente in un preciso istante. Così si può scoprire, ad esempio, qual è la curva che più lo intimorisce o quale parte della gara soffre maggiormente”, ci spiega Davide Venditti fondatore e ceo dell’azienda. E’ possibile creare così un sistema di telemetria umana, “che potrebbe addirittura portare a un risparmio di secondi preziosi in pista”. Il dispositivo è costituito da diversi sensori, ciascuno grande quanto un bottone, che possono quindi essere posizionati praticamente ovunque negli indumenti del guidatore. Valori fondamentali da tenere sotto controllo sono tensione e stress, che vengono misurati anche attraverso la pressione delle mani sul volante. A tal proposito alcuni sensori possono venire posizionati all’interno dei guanti.

I test

Il prototipo è stato testato in pista e sviluppato in collaborazione con alcune aziende partner ed è stato mostrato in Europa sia durante la sesta tappa dell’Italian F4 Championship sia al Nurburgring. Altri test si svolgeranno durante il Supercorso Federale Velocità ACI Sport di Vallelunga che avrà luogo sulla pista alle porte di Roma dal 5 al 9 novembre. 

Campi applicativi

Le intenzioni di chi ha inventato lo Human Telemetry System vanno al di là della sola applicazione nel campo delle competizioni. Il sistema potrebbe equipaggiare ad esempio le divise di chi guida un mezzo pubblico, per analizzarne lo stato di salute e per studiarne i momenti di maggiore stress. Questo sia ai fini di un’ottimizzazione dei mezzi da lavoro sia per una questione di sicurezza. Non solo, l’estensione potrebbe investire anche altri campi come quello di molte professioni sportive praticate a livello agonistico

Tag

ACI  · Human Telemetry System  · Rsct  · 

Ti potrebbe interessare