Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 20:58

Il Motor Show diventa Festival - Terra dei motori.

Redazione ·

Addio Motor show. Benvenuto Motor Show Festival - Terra dei Motori. Dopo 42 anni l'evento bolognese che catalizzava l'attenzione di appassionati e costruttori chiude definitivamente i battenti e cambia pelle. Il nuovo appuntamento - oltre ad assumere il nuovo nome - non sarà più nel quartiere fieristico all'ombra delle due torri ma si sposterà a Modena, dove si aprirà all città diventando un evento diffuso che coinvolgerà sia la pista di Marzaglia che alcuni poli museali della zona dedicati all'auto, come quelli di Ferrari e Lamborghini. Nuova anche la data: al posto del gelo di dicembre ad accogliere i visitatori sarà la primavera con appuntamento fissato per la prima edizione dal 16 al 19 maggio 2019

Scelta definitiva

La notizia era già nell'aria ma è stata confermata in una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore di Bologna Fiere Antonio Bruzzone e il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. Proprio Bruzzone ha spiegato che le scelta di spostarsi nella città della Ghirlandina e di cambiare stagione è definitiva e punta a restaurare il Motor Show emiliano come il principale appuntamento del suo genere in Italia. "Avevamo una decina di  Case automobilistiche che avevano già aderito al prossimo appuntamento di Bologna e tra queste Fca. Vedremo cosa decideranno di fare ora". 

Dal canto suo il primo cittadino di Modena, Muzzarelli ha chiarito: "I costruttori che abbiamo interpellato si sono detti entusiasti e sarei felice se le prime cinque aziende del settore collaborassero. Sono sicuro che se Ferrari si muoverà anche gli altri aderiranno". 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La Fiera delle quattro ruote saluta Bologna e trasloca in provincia. L'evento in programma dal 16 al 19 maggio sarà diffuso nelle zone più suggestive della terra italiana delle...

· di Redazione

La più antica manifestazione motoristica della Capitale riapre i battenti: appuntamento sabato 12 e domenica 13 maggio all’Auditorium Parco della Musica

· di Luca Gaietta

Il circo emilano dei motori ritrova la vecchia formula. Meno auto sotto i riflettori e tanta adrenalina ammirando, tra derapate e testacoda, anche la Ferrari