Ultimo aggiornamento  25 maggio 2019 07:11

#MondialParis: Bmw Z4, no al diesel e al manuale.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

Bmw svela la nuova Z4, arrivata - a 16 anni dalla nascita - alla terza generazione. La presentazione europea avverrà in occasione del Salone di Parigi 2018 (4-14 ottobre), dopo averla vista in versione M40i alla Monterey Car Week di quest'estate. La commercializzazione è prevista per il prossimo anno. Andrà a sfidare le rivali di sempre: Mercedes Slc e Audi TT

Vocazione sportiva

La nuova Z4 non delude gli appassionati del marchio bavarese e dei traversi "a cielo aperto": look aggressivo, trazione rigorosamente posteriore, bilanciamento dei pesi 50/50 e una potenza più che sufficiente per divertire tutti. Tutte caratteristiche che ha ereditato dalle precedenti edizioni.

Questa terza generazione presenta, tre importanti novità: la piattaforma è condivisa con la Toyota Supra, si dovrà dire addio al cambio manuale e non sono previste motorizzazioni a gasolio. Disponibili 3 propulsori, tutti abbinati a un automatico a 8 marce: due 4 cilindri 2.0 a benzina rispettivamente da 197 (20i)  e 258 (30i) cavalli e uno 6 cilindri 3.0 (M40i) capace di erogarne ben 340. Prestazioni elevate già dalla motorizzazione entry level: la declinazione 20i del 4 cilindri accelera da 0 a 100 chilometri orari in 6,6 secondi e promette una velocità di punta di 240 all'ora, mentre quella più potente (30i) copre lo 0-100 in 5,4 secondi ed è in grado di spingersi fino a 250 chilometri orari. 4,5 secondi e 250 all'ora (limitato elettronicamente) per la M40i

Tag

Bmw Z4  · Salone di Parigi 2018  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il costruttore porta al 75% la sua quota in Brilliance: è il primo produttore estero a controllare una società nella Repubblica Popolare, grazie alla nuova legge

· di Giulia Paganoni

A Pebble Beach il marchio di lusso tedesco presenta il prototipo della terza generazione della roadster che sarà in vendita entro il 2018