Ultimo aggiornamento  17 giugno 2019 15:56

#MondialParis: Aventador SVJ, la Lambo che va oltre.

Paolo Odinzov ·

ESTORIL - Per capire fin dove può veramente arrivare bisogna scatenarla su una pista, ad esempio quella del Nürburgring dove ha bruciato ogni record percorrendo i 20,6 chilometri del tracciato tedesco in soli 6 minuti e 44,97 secondi.

Il bello della Lamborghini Aventador SVJ (dove la J rappresenta un omaggio alla Miura Jota del 1970) è che, anche senza guidarla, trasmette brividi. "Si tratta di una vettura che va oltre", dicono i progettisti, spinta dal V12 più potente mai destinato a un modello stradale dalla Casa del Toro e capace di spaventare già dal ruggito, con un design affilato come la fusoliera di un jet militare.

770 cavalli sulla pista di Senna

Siamo andati a provare la Aventador SVJ in Portogallo sulla pista dell’Estoril: tracciato storico, famoso per le sfide di un tempo in Formula 1 come quelle epiche tra Nigel Mansell e Ayrton Senna, sicuramente meno tecnico della Nordschleife ma altrettanto adatto a dare sfogo ai 770 cavalli e 720 newtonmetri di coppia che la supercar emiliana è in grado di tirare fuori per lasciare il segno sull’asfalto.

Dopo alcuni giri per prendere confidenza, abbiamo potuto saggiarne le prestazioni della vettura spingendo fin dove le nostre capacità ci hanno permesso. Considerando che in soli 2,8 secondi la Aventador SVJ brucia lo scatto da zero a cento e impiega appena 8,6 secondi per raggiungere i 200 orari e poi proseguire fin oltre 350 orari di velocità massima se non si leva il piede dall’acceleratore.

La magia dell'ala 2.0

I numeri della Aventador SVJ sono insomma da primato ma il trucco per gestirli in parte c’è. Alla Lamborghini si sono inventati l’ala 2.0: soluzione aerodinamica che all’occorrenza procura perfino un effetto stallo della vettura e le consente di viaggiare incollata alla strada come su due binari, contando anche sulla trazione integrale.

In alcuni casi l'auto mette in crisi proprio per l’estrema maneggevolezza e direzionalità nella guida. Questo però è il bello, bisogna farsi portare assecondandola ma senza mai farsi prendere la mano. La Aventador SVJ costa 426.000 euro di listino, 900 gli esemplari previsti.

Tag

Aventador SVJ  · Estoril  · Lamborghini  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

La casa di Zuffenhausen ripropone la sportiva del '78, passata alla storia delle corse con il nome "Moby Dick". 700 cavalli e una meccanica ereditata dalla 911 GT2 Rs

· di Paolo Odinzov

La Casa del Toro ha realizzato la Huracán Super Trofeo Evo 10th Edition per festeggiare dieci anni di campionati monomarca intercontinentali