Ultimo aggiornamento  29 febbraio 2020 02:39

Harry, ti presento le tedesche.

Colin Frisell ·

Ha molte passioni Henry (Harry per amici, parenti e tabloid) Charles Albert David, Duca dell'Essex, Conte di Dunbarton, Barone Kilkeel - figlio del principe di Galles Carlo e della sempre rimpianta Diana Spencer, nipote della Regina Elisabetta II e sesto in linea di successione al trono d'Inghilterra, venuto al mondo il 15 settembre del 1984, 34 anni fa esatti. 

Dopo le inglesi

Tra un impegno ufficiale e i periodi di servizio militare, Harry ha potuto coltivare i propri hobby, tra cui gli sport: è stato buon giocatore di polo e di rugby ed è presidente onorario della Federazione rugbystica inglese. In questa veste ha partecipato come attore al cortometraggio dedicato alla storia dello sport inventato da William Webb Ellis che è stato proiettato in mondovisione durante la cerimonia di apertura del campionato Mondiale disputato in Inghilterra e Galles nel 2015.  

Harry non ha mai nascosto la passione per le automobili e, vista anche l'attrazione che la sua presenza ha presso i media, non si contano le immagini che lo ritraggono al volante o a bordo di bellissime vetture. A parte tutto il parco auto a disposizione della famiglia reale, le Rolls Royce e le Bentley con cui i membri partecipano alle cerimonie ufficiali e la Range Rover con cui si spostano nelle residenze ufficiali, come quella scozzese di Balmoral, i membri della famiglia hanno ciascuno una propria collezione privata di vetture.

Spirito germanico 

Harry in particolare non ha mai nascosto la sua predilezione per le auto costruite in Germania, suscitando perfino qualche mugugno. Più di un benpensante - eh sì, quali non mancano mai - lo ha criticato accusandolo di scarso nazionalismo, vedendolo alla guida di una Mercedes o di una Audi. Peccato che i critici dimentichino come la famiglia reale inglese - per quegli strani giochi dinastici che piacciono tanti ai cultori della Corona - sia notoriamente di origine tedesca.

La vettura che Harry ha preferito in questi anni è sicuramente stata la Audi RS6 Avant 4.0 che è stata recentemente messa all'asta. Qualcuno ha anche pensato che il cambio di auto potesse preludere all'arrivo di un nuovo "royal baby".

L'auto, oltre alla dotazione di serie, poteva contare su optional per un totale di oltre 12mila euro. La casa che l'ha messa all'incanto - pubblicizzandola come la vettura sulla quale il principe e sua moglie, l'attrice americana Meghan Markle, sono stati spesso immortalati dai paparazzi in occasione di eventi ufficiali e privati - è stata alla fine aggiudicata per oltre 102mila euro. Neanche tanto per mettere le mani su un volante da principe. 

Principe elettrico

Nobile anche nelle prese di posizione per l'ambiente, Harry ha scelto l'occasione più glamour della sua vita per mandare un messaggio in favore della mobilità a basse emissioni. Quando il 19 maggio 2018 gli occhi di tutto il mondo erano puntati sul suo matrimonio con Meghan Markle, (18 milioni di telespettatori nel Regno Unito, l'evento più seguito del 2018, in America lo hanno visto in quasi 30 milioni) il principe ha scelto di spostarsi insieme alla neo moglie dal castello di Windsor dove erano state celebrate le nozze alla Frogmore House dove si è tenuto il ricevimento per duecento ospiti selezionatissimi, a bordo di una vettura a batteria. 

Per l 'occasione è stata scelta un'auto inglese, anzi, la più inglese che ci sia, una Jaguar E-Type Concept Zero del 1968, sulla quale è stato montato un motore elettrico. A dispetto dei tradizionalisti la versione a batteria della "auto più bella del mondo" come la definì Enzo Ferrari, è più veloce dell'originale a benzina e va a 0 a 100 chilometri all'ora in 5 secondi. Il propulsore sviluppa 220 chilowattora e il pacco di sei batterie agli ioni di litio occupa lo stesso spazio  del motore originale. 

Una curiosità. Le immagini della coppia hanno mostrato il principe che - galantemente - accompagnava la consorte a sedersi sulla vettura tenendolo aperto lo sportello... di destra. La Jaguar E-Type Concept Zero, infatti, pur essendo più inglese che mai, ha la guida a sinistra

Ti potrebbe interessare

· di Colin Frisell

L'erede al trono d'Inghilterra compie 70 anni. Impegnato a favore dell'ambiente ha da poco acquistato per le uscite ufficiali una Jaguar I-Pace a batteria

· di Valerio Antonini

Via libera alla Zero, versione convertita a batteria dell’iconica sportiva degli anni ’60 e considerata da Enzo Ferrari “l’auto più bella mai costruita”