Ultimo aggiornamento  19 settembre 2018 00:02

Bmw Motorrad, il futuro va da sé (VIDEO).

Antonio Vitillo ·

Sulla scia di Honda e Yamaha, anche Bmw Motorrad ha realizzato la sua prima moto autonoma. Sviluppata per ora sulla R 1200 GS di serie. Il modello “a guida autonoma”, presentato a Miramas, nella Francia del sud, è tutt’altro che pronto per il mercato. Il progettista Stefan Hans sostiene di considerarla solamente una “moto laboratorio”. Nonostante sia effettivamente in grado di partire, accelerare, girare, rallentare e fermarsi in maniera totalmente indipendente, servirà unicamente da piattaforma viaggiante per rilevare informazioni utili a futuri sistemi di assistenza alla guida semiautonoma. Il prototipo, insomma, nasce con l’obiettivo di raccogliere nuovi elementi di conoscenza delle dinamiche di guida, soprattutto di quelle in condizioni potenzialmente pericolose, ad esempio quando ci si trovi in prossimità di un incrocio o in caso di frenata d’emergenza. Informazioni che saranno utili alla sicurezza dei piloti di domani, quando i sistemi di assistenza alla guida equipaggeranno le loro moto.

La moto stampata

Bmw Motorrad, lavorando in sinergia con il comparto automobili, sta lavorando in contemporanea su altri progetti avveniristici. Fra questi, fari il cui fascio luminoso è grado di seguire la traiettoria della moto, singolari proiettori con raggi tipo laser. A Miramas è stato mostrato anche un telaio da moto interamente realizzato, forcellone compreso, con un processo di stampa 3D. Una tecnologia di produzione che ha il pregio di offrire una grande libertà di progettazione dei componenti e consente anche di verificarne velocemente le principali caratteristiche.

Fra i nuovi intenti progettuali di Bmw Motorrad c'è anche il largo impiego del carbonio. Materiale contraddistinto da elevate doti di resistenza e leggerezza già impiegato da Bmw per alcune auto di serie. Tra i componenti di moto mostrati, un telaio, il forcellone e le ruote, elementi già prodotti a livello industriale per il modello HP4 Race.

Comunicazione tecnologica

La rapida evoluzione dei sistemi digitali influenzerà positivamente anche la guida su strada. Ne sono certi in Bmw, tanto che gli ingegneri stanno facendo ricerca sull’interazione fra veicoli, soprattutto nella comunicazione “V2V”, quella fra due veicoli.

Le nuove tecnologie saranno in grado di mettere in contatto costante più veicoli che si trovino ad affrontare le stesse situazioni di traffico, aumentando il livello di sicurezza di guida.

Tag

Bmw Motorrad  · Innovazione  · Monaco di Baviera  · Tecnologia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

La 17esima edizione del raduno per gli appassionati delle due ruote tedesche si svolgerà dal 7 al 9 luglio tra le montagne del sud della Germania