Ultimo aggiornamento  18 agosto 2019 23:10

Harley fa ricerca in California.

Antonio Vitillo ·

Un nuovo centro di ricerca e sviluppo targato Harley Davidson nascerà nella Silicon Valley, nel nord della California, culla di tante nuove tecnologie capaci di influenzare gusti, usi e consumi dell’intera popolazione mondiale. Anche l'azienda di Milwaukee vuole sfruttare questo terreno fertile di esperienze e competenze, per allargare il proprio campo di azione industriale.

Più strada

Intanto il centro avrà il compito di dare sostegno al piano di crescita recentemente annunciato dai vertici di stanza a Milwaukee, quel “More Roads to Harley Davidson” che punta ad allargare la propria comunità. Accogliendo moderni “riders”, possibilmente maggiormente avvezzi a guidare moto più leggere ed economicamente accessibili. “Questo nuovo centro di ricerca e design ci aiuterà a mantenere le promesse e a dimostrare il nostro impegno per diventare una azienda leader anche sul fronte dell’elettrificazione”, ha dichiarato Matt Levatich, presidente e ceo di Harley-Davidson.

Sforzo elettrico

Principale responsabilità del nuovo centro sarà, infatti, lo sviluppo della linea completa di veicoli elettrici, primo fra tutti la motocicletta elettrica LiveWire, la cui commercializzazione è prevista per il prossimo anno.

Entro fine anno aprirà invece il centro californiano, che fungerà da struttura satellite al “Willie G. Davidson Product Development” di Wauwatosa, nel Wisconsin. Lo staff di 25 professionisti è in via di selezione, e dovrebbe essere composto da giovani talenti, preferibilmente provenienti da precedenti esperienze nell’area della Silicon Valley.  

Tag

California  · Harley Davidson  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Lo stand all'Eicma del marchio a stelle e strisce racconta un 2017 zeppo di novità. Spicca la Sport Glide, moto turistica che si "spoglia" per diventare cittadina