Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 19:52

ColleghiaAmoGenova, il carpooling solidale.

Carlo Cimini ·

Il progetto “ColleghiAmoGenova” istituisce nel capoluogo ligure un servizio di carpooling: un automobilista privato può decidere di mettere a disposizione i posti vuoti nella propria vettura, condividendo le spese con i compagni di viaggio.

L'iniziativa è focalizzata sugli spostamenti pendolari casa-lavoro tra colleghi della stessa azienda o società limitrofe, ed è finalizzato a semplificare gli spostamenti in città, dove il traffico è ancora più caotico dopo il crollo del Ponte Morandi.

Il progetto è promosso da Jojob, operatore di carpooling aziendale, su proposta di Talent Garden Genova (una community digitale e tecnologica), con il sostegno del Comune.

Come funziona

Gli automobilisti che ogni mattina si dirigono al lavoro potranno condividere il proprio mezzo con chi ha difficoltà ad attraversare la città, così da ridurre il più possibile il traffico cittadino. Per aderire basta scaricare l’app “Jojob Carpooling” o registrarsi su www.jojob.it/colleghiamogenova.

Le aree di Genova coperte dal servizio sono 10 e a ciascuna corrisponde un codice. Ogni utente dovrà inserire il codice della sezione coperta, in cui si trova l’azienda per cui lavora, o il CAP di destinazione, per poter pubblicare il proprio tragitto casa-lavoro e individuare passeggeri o autisti con cui condividere la tratta: Voltri - Colleghiamo1: Sestri Ponente - Colleghiamo2; Campi - Colleghiamo3;  Bolzaneto - Colleghiamo4; Sampierdarena - Colleghiamo5; Porto Antico/Darsena - Colleghiamo6; Piazza Dante/Via XX Settembre - Colleghiamo7; Brignole/Marassi - Colleghiamo8; Molassana - Colleghiamo9; San Martino - Colleghiamo10.

Incontro alla città

“Siamo rimasti molto colpiti da quanto è accaduto a Genova” spiega Gerard Albertengo, amministratore delegato di Jojob. “Conoscendo da vicino le problematiche della mobilità, è stato spontaneo offrire aiuto e mettere a disposizione dei lavoratori genovesi la tecnologia e l’esperienza del nostro servizio. Abbiamo accolto la proposta di Talent Garden Genova, che lavorando sul tessuto locale ci ha permesso di studiare la soluzione più adatta alla comunità. L’invito per tutti i cittadini - prosegue Albertengo - è quello di essere solidali e condividere sulla piattaforma e sull’app la propria auto nel recarsi al lavoro, così da aumentare le possibilità di spostamento e rendere più vivibile una situazione critica per tutti”.

Tag

Car Sharing  · Genova  · Ponte Morandi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Secondo Jojob, in Italia i dipendenti che scelgono di spostarsi a piedi e in bici sono aumentati il 91%: risparmiati 11mila chilogrammi di CO2 e 17mila euro

· di Redazione

Al Gran Premio del Belgio le Rosse di Vettel e Raikkonen corrono con il simbolo del ponte Morandi sulla monoposto in omaggio alle vittime