Ultimo aggiornamento  22 marzo 2019 20:01

Siemens, arriva il tram robot.

Paolo Borgognone ·

Auto autonome, bus senza conducente, perfino navi driverless. Adesso, grazie a Siemens Mobility, arriva anche il tram che si guida da solo. La presentazione ufficiale del progetto avverrà in occasione della fiera "InnoTrans" - appuntamento biennale dedicato alle nuove soluzioni di mobilità su rotaia - in programma a Potsdam, sud di Berlino, tra il 18 e il 21 settembre. 

Durante i giorni della manifestazione tedesca un mezzo della locale azienda tramviaria opportunamente modificato dai tecnici Siemens, si muoverà su un percorso cittadino (aperto al normale traffico) lungo 6 chilometri, sfruttando la tecnologia driverless.

Tanta tecnologia

Il tram, un Siemens Combino, è infatti dotato di radar, sensori lidar e telecamere che funzionano come degli occhi, monitorando di continuo la zona circostante. Contemporaneamente dei complessi algoritmi fungeranno da "cervello", interpretando e valutando le differenti situazioni di traffico

Grazie all'intelligenza artificiale di cui è dotato, il tram - che prende il nome di Perugia, la città italiana gemellata con Potsdam - reagisce ai segnali lungo il percorso, riconosce le fermate, ed è in grado di interpretare le situazioni potenzialmente pericolose come un pedone che attraversi i binari.

Esperimento riuscito

Almeno per ora non è previsto un utilizzo commerciale del tram driverless. Gli studi fatti per realizzarlo serviranno soprattutto ai tecnici per riconoscere e risolvere le sfide che la tecnologia senza conducente deve fronteggiare per poter essere utilizzata in condizioni di traffico reale. 

Tag

Berlino  · Germania  · Potsdam  · Siemens Mobility  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Al via i semafori intelligenti per ridurre i tempi di viaggio e invogliare i cittadini a usare i mezzi pubblici. Si parte da viale Trastevere sulle linee 3 e 8