Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2018 21:10

Drivy al raddoppio nell'Ile de France.

Marina Fanara ·

Drivy, la piattaforma di car sharing tra privati, punta a raddoppiare l'offerta nella regione parigina dell'Ile de France: in programma, per i prossimi 5 anni, l'aumento della flotta da 6.000 a 10.000 veicoli, di cui 500 elettrici.

Un noleggio che conviene

Il gestore è specializzato in servizi cosiddetti peer to peer (la possibilità di mettere la propria auto a disposizione di un'altra persona): una formula che conviene sia al proprietario del mezzo (invece di lasciarla ferma, presta la sua macchina ottenendo un guadagno), sia a chi lo affitta che spunta un prezzo più basso rispetto a un tradizionale noleggio o a un normale car sharing. Drivy, infatti, punta a espandersi ulteriormente proprio nel settore dei viaggi extraurbani e di media e lunga durata, piuttosto che in ambito urbano.

Car sharing extraurbano

"Non abbiamo intenzione di entrare nel mercato del car sharing elettrico limitato alla città", ha dichiarato Quentin Lestavel, direttore di Drivy Francia e Belgio, "neanche ora che Autolib, il noleggio di veicoli a batteria istituito dal comune di Parigi, ha smesso le proprie attività: vogliamo essere un punto di riferimento per l'intera regione francese e offrire un'alternativa all'auto privata anche per i lunghi tragitti, con evidenti vantaggi per l'ambiente". Non a caso, l'80% dei noleggi effettuati con Drivy supera i 100 chilometri.

Un fenomeno in espansione

La start up è nata in Francia nel 2010 e finora ha supportato più di 3 milioni di noleggi, di cui un milione solo nel 2017. Oggi è presente in sei paesi europei (oltre a Francia, anche Austria, Belgio, Germania, Regno Unito e Spagna) con una flotta di oltre 50 mila auto condivise.

Tutto con un click

Dal 2016, grazie al lancio della tecnologia "Drivy open", gli utenti possono gestire l'intero servizio tramite il proprio smartphone. In più, la partnership con Allianz garantisce, sia al proprietario della vettura che a chi la affitta, una copertura assicurativa completa, valida in tutta Europa, per tutta la durata del noleggio. L'applicazione è disponibile sia per iOS che per Android.

Tag

Car Sharing  · Drivy  · Francia  · Peer to peer  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La sindaca Anne Hidalgo promette di "dimezzare le macchine in circolazione" con provvedimenti restrittivi: è "un modo di muoversi arcaico"