Ultimo aggiornamento  22 settembre 2020 14:44

Cesena, cambio di marcia per la scuola.

Marina Fanara ·

Cesena vuole riorganizzare gli spostamenti casa-scuola con un nuovo progetto che invogli alunni e genitori a muoversi di più a piedi e in bici, nel rispetto dell'ambiente e del benessere dei bambini. Non a caso, l'iniziativa si chiama "Cambiamo marcia" e rientra in un più ampio programma di mobilità sostenibile che riguarda anche gli spostamenti dei lavoratori e che si è aggiudicato un milione di euro di finanziamento pubblico nell'ambito del Collegato ambientale.

Pedibus discontinui

"Le misure adottate per invogliare i cittadini a usare la bicicletta per andare al lavoro, a fronte di incentivi economici, stanno dando ottimi risultati: ora vogliamo pensare alla mobilità sostenibile dei bambini", ci spiega Francesca Lucchi, assessore all'Ambiente. "Non partiamo da zero", aggiunge, "perché da tempo a Cesena è attivo il pedibus e oggi sono attive 27 linee, ma solo 7 funzionano in maniera sistematica, senza subire variazioni ad ogni inizio di anno scolastico".

E' proprio questo l'obiettivo che si pone "Cambiamo marcia": l'idea è quella di organizzare i percorsi casa-scuola come dei servizi veri e propri, gestiti a livello istituzionale e non esclusivamente per buona volontà di insegnanti, volontari e genitori.

Non basta la buona volontà

"I bimbi crescono e si spostano in altre scuole", spiega l'assessore, "e così anche i genitori che si erano offerti come volontari. Quindi, capita spesso che alla riapertura delle lezioni siamo costretti ad annullre o a dover riorganizzare il tracciato, trovare altre persone disponibili a fare da accompagnatori e coinvolgere nuovamente scuole e docenti. Ora vogliamo dare al pedibus una nuova fisionomia, con il coinvolgimento di associazioni strutturate sul territorio e con una regia istituzionale in modo da dare un carattere definito e continuo a questo servizio".

Più bimbi in marcia

Il progetto prevede l'istituzione di un tavolo tecnico che per tutto il mese di settembre dovrà preparare un pacchetto di misure da presentare agli istituti scolastici. Obiettivo: favorire metodi di spostamento sostenibili, in grado di offrire un'alternativa all'uso dell'automobile che aumenta il traffico e i rischi sulle strade negli orari di inizio e termine delle lezioni.

Task force in Comune

Il gruppo di lavoro sarà composto dai funzionari dei settori Ambiente, Scuola e Mobilità dei comuni di Cesena e Cesenatico, dai docenti dei diversi plessi scolastici e da sette associazioni che hanno aderito all'offerta di co-participazione lanciata a giugno scorso dall'Amministrazione cesenate. Il programma prevede l'attivazione di pedibus in tutte le scuole e campagne di sensibilizzazione ed educazione verso forme di mobilità rispettose dell'ambiente specificatamente dedicate ad alunni e genitori.

Tag

Bambini  · Cesena  · Pedibus  · Percorsi casa-scuola  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesca Nadin

Sabato e domenica, 24 e 25 novembre, si terrà in Fiera la 18 edizione di Ruotando, rassegna dedicata a bici, moto e auto, anche in versione elettrica

· di Marina Fanara

E' di 25 centesimi a chilometro l'incentivo deciso dal Comune per chi rinuncia all'auto e decide di pedalare per recarsi a lavoro nell'hinterland, Cesenatico compreso