Ultimo aggiornamento  18 agosto 2018 16:50

Škoda, Fabia è cambiata.

Alessandro Marchetti Tricamo ·

PRAGA - Niente diesel, sono Fabia. La berlina compatta di Škoda, tre generazioni e quattro milioni di esemplari venduti dal lancio del 1999, si rinnova. Lo fa partendo da una scelta di campo: sarà disponibile solo con motori a benzina. E solo con il piccolo tre cilindri 1.0 TSI turbo in due valori di potenza, 95 e 110 cavalli, quest’ultimo abbinato anche a un cambio automatico Dsg a 7 rapporti. Percorrenze dichiarate rispettivamente di 22,2 e 21,7 chilometri con un litro. Le emissioni di CO2 sono di poco superiori ai 100 grammi per chilometro. A qualche mese dall’arrivo in concessionaria previsto a settembre, si aggiungerà poi una versione “base” con un 1.0 Mpi da 60 cavalli e cambio manuale a 5 marce. Tutti sono dotati di filtro antiparticolato, ormai necessario anche ai motori a benzina per ridurre al minimo le emissioni di polveri sottili e rientrare negli step successivi dell’omologazione Euro 6.

Faccia nuova e più ricca

Per il resto la Fabia si presenta sul mercato invariata nelle dimensioni (poco meno di 4 metri di lunghezza, nella versione berlina) ma con un nuovo disegno del frontale e del posteriore e una rivisitazione degli interni. Ora le luci anteriori sono a led mentre gli abbaglianti hanno una regolazione automatica che li abbassa in caso di presenza di veicoli che procedono in senso contrario. Più ricca la dotazione di serie che aumenta il contenuto di tecnologia, in particolare per i dispositivi di assistenza alla guida. C’è ad esempio il sistema di assistenza al cambio di corsia: un segnale luminoso nello specchietto retrovisore esterno avvisa dell’eventuale presenza di veicoli in arrivo. Oppure i sensori radar integrati nel paraurti posteriori in grado di “vedere” eventuali ostacoli mentre si esce da un parcheggio o da un portone in retromarcia con visibilità nulla. La Fabia può poi contare sull’ormai fondamentale hotspot Wlan per la navigazione web a bordo e di un’app che, tramite smartphone, a distanza apre e chiude le portiere dell’auto. Utili le due porte usb posteriori.

Anche familiare

La Fabia può essere scelta nelle due versioni: berlina e wagon (bagagliaio ai vertici della categoria con 530 litri che possono arrivare fino a 1.395). Quattro gli allestimenti disponibili: Design Edition e Twin Color pensate esclusivamente per il mercato italiano, alle quali si aggiungono le Business e la Twin Color Monte Carlo che offre una personalizzazione più sportiva compresa di cerchi in lega da 16 pollici di colore nero, sedili più avvolgenti e poggiatesta integrato. Le Twin Color permettono di scegliere colori differenti dal resto della carrozzeria per tetto, montanti anteriori, specchietti retrovisori e cerchi in lega. La wagon può contare anche sulla ScoutLine per un’immagine che strizza l’occhio al mondo crossover e fuoristrada. 

Il listino

Prezzi al lancio a partire da 15.370 euro della 1.0 Tsi da 95 cavalli Business berlina (ma l’arrivo della 1.0 Mpi porterà l’ingresso in gamma a 14.370 euro) fino ad arrivare ai 20.520 euro della wagon 1.0 Tsi 110 cavalli ScoutLine.

Tag

Diesel  · Euro 6  · Praga  · Skoda Fabia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il costruttore ceco presenterà al Salone di Parigi 2018 un nuovo allestimento del suv compatto. L’inedito motore benzina da 190 cavalli non sarà però disponibile in Italia

· di Luca Gaietta

La versione aggiornata della berlina sarà presentata al prossimo Salone di Ginevra. Interventi nel design e dotazioni di infotainment e sicurezza più ricche